Marchetti avverte: “Nessun passo avanti per il Milan, Jovic blocca l’attaccante”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

L’esperto di calciomercato, Luca Marchetti, non fa contenti i tifosi del Milan: trattative in stand by, Jovic stravolge i piani

Il Milan vuole sistemare alcuni ruoli in questo calciomercato: la difesa è il focus, Luka Jovic raffredda la pista attaccante. Luca Marchetti ha fatto il punto in un editoriale per Tuttomercatoweb: il Milan prosegue la caccia al difensore dopo Gabbia, ma non ci sono grandi novità da registrare. Luka Jovic sta convincendo e può essere il colpo in attacco per gennaio.

IL MILAN NON SI FERMA DOPO GABBIA, ECCO BRASSIER: LA CONCORRENZA SPAVENTA

Jovic il colpo del Milan: in difesa si procede con calma

Il Milan vuole fare un difensore ma non c’è nessuna trattativa in fase di arrivo. Intanto Jovic sta acquisendo fiducia, Pioli vuole puntare su di lui.

“Al Milan torna Gabbia, come previsto, ma in difesa un altro giocatore i rossoneri lo vorrebbero comunque. I profili tenuti sotto osservazione sono i soliti ma nessun passo in avanti concreto. Si sta valutando, questo sì, Terracciano, che è stato “offerto” a molte società: Bologna, Fiorentina, Juventus… il Verona ha bisogno di incassare e mette in mostra i suoi talenti. In attacco valutazioni in corso, soprattutto dopo le buone prestazioni di Luka Jovic, che sta dando le risposte che voleva il Milan da lui. E quindi l’urgenza non c’è più”. 

Spazio anche per il Napoli

“Il Napoli continua la sua metamorfosi. Oltre a Mazzocchi che ha fatto le visite mediche e che fimerà il suo contratto a breve dovranno essere concluse anche altre trattative. Sicuramente quella per Samardzic che dopo un avvio in accelerata ora sta vivendo un momento si stand by. Ci sono certamente i problemi relativi ai diritti di immagine e già per questo sono stati diversi i colloqui con il papà. Ma al di là della cifra, che il Napoli più o meno sa di dover spendere, i dettagli da sistemare non sono necessariamente ininfluenti. Con le trattative azzurre si sa che ci vuole sempre un po’ più di tempo, ma da qui a dire che è in salita ce ne corre.
Mancano all’appello almeno altri due acquisti, in casa Napoli. Un altro centrocampista (con caratteristiche diverse da Samardzic e più simili a quelle di Anguissa) e un difensore centrale. Difficile siano Hojberg e Dragusin, secondo le ultime. Troppo alto il prezzo in generale di entrambi e una grande concorrenza sul secondo (nonostante il Napoli abbia comunque provato ad offrire al Genoa anche il cartellino di Odigaard). Di nomi già concreti con trattativa ben avviata non ce ne sono disponibili: grande chiusura in questa fase del mercato. Di intenzioni invece tante e praticamente poche praticabili, soprattutto a prezzi accettabili. Bisognerà capire ora se la strategia dell’attesa e dei fari spenti porterà poi ai risultati sperati.
Nel frattempo continua il pressing arabo per Politano. L’Al Shabab è pronto ad offrire 12 milioni di euro al Napoli e un triennale da 7 milioni l’anno al giocatore. Sullo sfondo anche il rinnovo dell’attaccante, che ora sta valutando l’offerta e poi eventualmente andrà a parlare con la società”.

SI SORRIDE A MILANELLO, RIECCO GABBIA E MUSAH: TUTTO SOTTO GLI OCCHI DI IBRAHIMOVIC

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate