Marani: “Il campionato si è riaperto in 180 secondi, ma l’Inter…”

DiDavide Giovanzana

Feb 6, 2022

Sulle colonne dell’edizione odierna di Tuttosport, Matteo Marani ha commentato la vittoria del Milan nel derby di ieri sera.

“Più che uno sport, il calcio è un continuo Festival. E stavolta canta solo il Milan, che torna a un punto di distacco dai cugini (ai quali manca ancora il recupero con il Bologna.”

“L’Inter aveva comandato fino ai due gol di Giroud, vincendo tutti i duelli. A partire da centrocampo, dove l’ex Calhanoglu ha assistito al meglio Brozovic e il solito Barella. Ma anche in difesa, dove Giroud è stato puntualmente anticipato da De Vrij e dove Leao e Saelemaekers non hanno prodotto pericoli.”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

“Stavolta i cambi hanno mutato la partita. L’ingresso di Brahim Diaz, attivo e reattivo come non lo si vedeva da tempo, ha innescato il pareggio del Milan, siglato da Giroud con un allungo tempestivo sul tiro verso la porta dello spagnolo deviato da un interista.”

“Ora che succede? Il Milan inizierà a coltivare una speranza che sembrava perduta, seppure l’Inter abbia impressionato, come accadde nell’unica sconfitta registrata in questo campionato contro la Lazio.”

-Leggi QUI anche: “Theo Hernandez tra espulsione e diffida: cosa dice il regolamento?”-

“Il campionato che sembrava chiuso, in qualche modo si è riaperto in 180 secondi. Strambo, ma è così, nel segna di un bellissimo equilibrio che rimane. Mahmood e Blanco canterebbero Brividi“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan