Lucarelli duro contro il regolamento: “Avremmo dovuto sfornare 1000 Maldini…”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

L’allenatore della Ternana Cristiano Lucarelli si è scagliato contro il regolamento della Serie D, citando Paolo Maldini per avvalorare la sua tesi

Domenica 10 è iniziata la nuova stagione di Serie D. La quarta divisione calcistica italiana, quella dei semi-professionisti, ha in realtà un certo interesse e viene seguita da parecchie persone, anche da personalità del mondo del calcio di livello più alto. Uno di questi è Cristiano Lucarelli, ex calciatore di Serie A e attuale allenatore della Ternana in Serie B. L’ex attaccante ha commentato in maniera critica l’attuale regolamento in Serie D, sfruttando anche il nome dello storico capitano del Milan Paolo Maldini per spiegare quelli che secondo lui sono i limiti della regola dei fuoriquota.

Il post di Lucarelli

Cristiano Lucarelli ha espresso le sue perplessità sul regolamento della Serie D e sull’uso che ne fanno le varie società con un post sul suo profilo IG. “Ieri è iniziato il Campionato di serie D, anche quest’anno con l’obbligo delle quattro quote….Siccome quasi tutti le utilizzano sugli esterni a destra e a sinistra ad occhio e croce in Italia nell’ultimo decennio o forse più avremmo dovuto sfornare almeno 1000 Paolo Maldini e 1000 Maicon“. Con “obbligo delle quattro quote”, Lucarelli fa riferimento alla regola che impone che ogni squadra di Serie D debba schierare dal primo minuto e mantenere in campo per tutto il corso della gara almeno 4 giocatori giovani, nel dettaglio un classe 2003, due classe 2004 e un classe 2005 in questa stagione 2023/2024.

Intanto il giovane del Milan…

Dopo il pareggio in Lettonia, all’Italia Under 21 serviva una reazione. È arrivata puntualmente, insieme alla prima vittoria lungo il cammino che porta all’Europeo del 2025. Nella terza partita della fase a gironi, gli azzurri sono stati guidati dalla coppia d’attacco formata da Tommaso Baldanzi e Francesco Pio Esposito. Nel corso del primo tempo è arrivato l’1-0 del bianconero Miretti, ma a chiudere la sfida e bloccarla sul 2-0 è proprio il subentrante Nasti. Come si nota nel VIDEO a fondo pagina, l’attaccante di proprietà del Milan ha fatto il suo ingresso al 65′ e al 79′ ha siglato una bellissima rete. Da un pallone carambolato nella metà campo turca (sguarnita di difensori, alla ricerca del pareggio), Nasti si avventa sul pallone, lo controlla e prontamente lo scaraventa in porta. Il risultato è un pallonetto potente e preciso che fa esplodere di gioia il giocatore del Bari e i suoi compagni.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Maldini

Ultime news

Notizie correlate