Di Stefano: “Maldini-Cardinale, scambio di opinioni! Il mercato andrà così”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Di Stefano: “Maldini-Cardinale, scambio di opinioni! Il mercato andrà così”

AGGIORNAMENTO DELLE 19:30 – Terremoto in casa Milan subito dopo la fine della stagione e l’addio al calcio di Zlatan Ibrahimovic: protagonisti Paolo Maldini e Gerry Cardinale a rappresentanza della società

Secondo quanto riportato da Sky Sport e dall’inviato addetto a seguire le vicende rossonere Peppe Di Stefano, non è andato benissimo l’incontro di questa mattina tra il Direttore dell’Area Tecnica Paolo Maldini e il proprietario del club e del fondo RedBird Gerry Cardinale. Il confronto tra i due è avvenuto questa mattina, senza Massara e senza Giorgio Furlani.

Di cosa si è parlato questa mattina?

Per la redazione di Sky Sport, il tema dell’incontro di questa mattina tra Paolo Maldini e Gerry Cardinale non è stato solo il budget di calciomercato che il Milan investirà nella prossima sessione. Si è parlato di equilibri e di autonomie: l’ex difensore del Milan ha richiesto una maggiore autonomia decisionale e la proprietà sembra avere in questo momento una visione diversa, anche sulle prospettive del club per le prossime stagioni.

ULTIME NOTIZIE MILAN – IL GIORNALISTA SI SCHIERA: “AL MILAN DO 6, A PIOLI 6– E A MALDINI 5: ECCO PERCHE’!”

Strappo Milan-Maldini: si può ricucire?

La differenza di vedute emersa dall’incontro di questa mattina ha quindi determinato uno strappo tra il Milan di Gerry Cardinale e Redbird e Paolo Maldini, uno strappo che però sempre secondo quanto appreso dalla redazione di Sky Sport potrebbe rimanere semplicemente nell’ambito della possibilità. In questo momento, dichiarazioni ufficiali o comunicazioni dalla parte della società non arrivano, l’eventuale decisione non è ancora stata presa. Certo è che se qualcuno non dovesse fare un passo indietro, Paolo Maldini o la società Milan che sia, lo strappo potrebbe diventare definitivo e l’ex difensore rossonero potrebbe lasciare la direzione dell’Area Tecnica del club.

AGGIORNAMENTO ORE 14:30 – Intervenuto in diretta sulle reti di Sky Sport direttamente da Casa Milan, l’inviato Peppe Di Stefano ha parlato di quello che è stato questa mattina l’incontro tra Paolo Maldini e Gerry Cardinale.

L’incontro Maldini-Cardinale

“Pochi istanti fa sono usciti Maldini e Massara da Casa Milan ma vi confermo che questa mattina da quello che mi risulta c’è stato un incontro tra Gerry Cardinale e Paolo Maldini. Non tanto di programmazione, perché la linea del Milan è chiara ormai da anni: c’è un budget che va speso sul mercato e vanno fatti degli investimenti intelligenti. E’ stato più uno scambio di opinioni in vista di un’estate di mercato. Bisogna non remare tutti dalla stessa parte, perché credo che tutti al Milan remino dalla stessa parte, ma bisogna prendersi per mano e andare incontro a un mercato che può essere determinante”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – ORDINE: “I TIFOSI CHIEDONO CALCIOMERCATO, MA SI DIMENTICANO CHE…”

Peppe Di Stefano su quello che sarà il calciomercato del Milan alla luce dell’incontro tra Maldini e Cardinale

“Lascia Ibrahimovic ma non solo, alcuni giocatori sono destinati ad andare via perché sono alla fine del proprio contratto col Milan, altri per fine prestito come Sergino Dest e Aster Vranckx. Probabilmente Rebic, non convocato da 4 partite, andrà via così come giocatori come Origi che sembrano fuori dalle logiche tecniche di Stefano Pioli. Ecco perché sarà un mercato non di rivoluzione, ma imponente: da questo punto di vista, l’incontro di questa mattina può essere propedeutico e fondamentale per una programmazione intelligente e costruttiva del mercato del Milan. Non credo che il Milan cambierà opinione rispetto a quella che è l’idea di fare mercato. Il Milan non ha un budget di 50/60 milioni di euro per spenderli tutti su un giocatore, ma vuole fare degli acquisti intelligenti tra parametri zero (come Sportiello e Kamada), giocatori in esubero da grandi squadre, giocatori giovani… vuole fare un mix per avere una squadra che possa avere una prospettiva non solo nazionale, ma anche internazionale”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – (VIDEO) THEO SALUTA DIAZ A SAN SIRO: ECCO COSA C’ERA SCRITTO SULLA MAGLIA

Sugli obiettivi del Milan e sui problemi delle ultime due stagioni

“Quest’anno ci siamo resi conto che il Milan se corre per una competizione è competitivo, se corre per due numericamente è come abbandonarne una. Ed è quello che è successo quest’anno, dove è venuto meno qualche risultato in campionato per fare un bel percorso in Champions League. Se è per fare un salto di qualità, il Milan deve avere una rosa più corposa a livello numerico o di alternative”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

milan maldini cardinale

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate