Maignan contro Zangrillo: “Le parole hanno un peso! Spero tu non debba…”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Mike Maignan risponde con fermezza alle accuse di Zangrillo dopo Genoa-Milan: botta e risposta sull’intervento da rosso

Ieri sera c’è stato un post Genoa-Milan molto acceso, Alberto Zangrillo ha accusato Mike Maignan di aver fatto un’entrata assassina. Il presidente del Grifone si è scagliato contro le decisioni arbitrali, sottolineando come il gol di Pulisic andasse annullato. Maignan ha voluto rispondere alle pesanti dichiarazioni di Zangrillo: il portiere del Milan non ci sta.

MARELLI: “GIUSTO IL ROSSSO A MAIGNAN: ECCO QUANTO RISCHIA”

Zangrillo scatenato: il post Genoa-Milan

Zangrillo ha così analizzato Genoa-Milan a DAZN, toni accesi e due episodi sotto i riflettori: il gol di Pulisic e l’espulsione di Maignan.

“Non sono arrabbiato, alla mia età la rabbia la riserbo a cose più importanti. C’è molto rammarico, molta amarezza, questo sì. Sono consapevole che è un gioco, ma è un gioco rovinato da Davide contro Golia. Quello che è successo negli ultimi 5 minuti lo abbiamo visto tutti, dobbiamo semplicemente decidere una cosa. O siamo veramente dei codardi e cerchiamo di prenderci in giro tra di noi e la mia presenza qua è una presenza futile, facciamo quei due minuti da contratto e ce la raccontiamo, o cerchiamo di analizzare come se fossimo il VAR quello che è accaduto. Ho massimo rispetto per gli arbitri, però è anche legittimo che uno si ponga delle domande. Quando il gioco rimane fermo per due minuti e le regole recitano che solo in caso di certezza si può prendere una decisione, guarda caso sempre contraria a noi, e in caso di dubbio è gol. L’abbiamo visto tutti che Pulisic si è aggiustato la palla con l’avambraccio. E quindi è inutile di stare a discutere. Poi c’è stata anche un’entrata assassina del loro portiere, che è entrato con il ginocchio sulla gola di Ekuban. Di cosa discutiamo?”.

“Lo spieghi a qualcun altro. Per me è chiarissimo, è tocco di mano: non è gol, punto. La ringrazio per la sua dotta lezione, la prossima volta allora cercheremo di avere delle immagini chiare. D’accordo? Non capisco perché dobbiate essere analisti del mio stato d’animo. Sono un uomo abituato a giudicare l’obiettività, inutile discutere. A quattro dalla fine è anche una questione di rispetto, con una squadra che sta cercando di portare a casa un risultato con una partita meravigliosa. Se non c’è la certezza magari si rivede la propria decisione, non sarebbe successo assolutamente nulla. A volte è questione di buonsenso. È difficile in Italia il buonsenso applicato al gioco”.

Maignan non ci sta: dura risposta al presidente del Genoa

Non si è fatta attendere la replica di Mike Maignan, che trova gravissime le accuse di Zangrillo. Attraverso i social, si è così sfogato:

“Zangrillo! Le parole hanno un significato. Quello che è successo ieri è stato un atto d’azzardo, forse un atto d’azzardo deplorevole, ma in nessun caso un “assassinio”. Ti auguro il meglio per il futuro e spero che tu non debba mai sperimentare ciò di cui mi hai accusato”. 

GIROUD ON FIRE, IL MILAN LO CELEBRA: NUOVO RUOLO, NUOVA MAGLIA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

maignan zangrillo

Ultime news

Notizie correlate