Milan, senti Mbappé: “Maignan è preciso in tutto, ha cambiato status”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Kylian Mbappé parla del portiere del Milan: tutta la leadership di Mike Maignan con la sua Francia percepita dal nuovo giocatore del Real Madrid

Compagno agli Europei (prima partita in programma domani sera), Mbappé apprezza il ruolo all’interno dello spogliatoio della Francia del numero 16 del Milan Maignan. In un’intervista rilasciata a Ouest-France, ha parlato parecchio del guardiano ora titolare della nazionale Bleu.

L’elogio di Kylian

Miky ha cambiato il suo status, è il numero 1. Penso gli abbia fatto bene stare con Hugo (Lloris, ndr). Non è mai facile succedere a una leggenda. L’errore più grande sarebbe provare a seguire le sue orme, Miky deve creare la sua strada e direi che ha iniziato bene. Ha tanto da fare con i Blues, ma se continua così farà bene”.              

Presta attenzione anche al più piccolo dettaglio, in ogni cosa che fa. Sulle punizioni, ad esempio, dice a tutti esattamente dove posizionarsi. Vuole che tutto sia sempre al suo posto, senza lasciare il minimo dubbio. Ed è così anche nella vita, con Mike è sempre tutto a posto. Nello spogliatoio parla spesso. I ragazzi lo ascoltano, aiuta il gruppo. Penso che sia una necessità per lui. Fa parte della sua routine”.

Ultime news

Notizie correlate