Aigle Mike, da Cayenne a San Siro

Se a Maggio era sembrato un azzardo e dopo l’Europeo una disgrazia, oggi Aigle Mike è ormai l’idolo di tutti.

Il carisma e la sicurezza che ha trasmesso a compagni e tifosi sin dal primo giorno hanno catapultato Maignan nel cuore pulsante del mondo rossonero.

Ma la storia del portierone classe ’95 inizia lontano, molto lontano.

Nato in Guyana francese spinto dal vento dell’Oceano Atlantico, cresce nella banlieue di Parigi, dove tira inizia a volare tra i pali nelle fila del JS Villiers-le-Bel prima di approdare nelle giovanili del PSG e iniziare così la sua storia.

Dopo qualche allenamento in prima squadra, dove all’epoca aveva tenuto testa anche a un certo Ibrahimovic, Mike Maignan spicca, è il caso di dirlo, definitivamente il volo, prendendosi la maglia da titolare del Lille: club con cui vincerà un campionato nel 2021 e collezionerà una “medaglia d’argento” nel 2019.

La stagione di Maignan in rossonero è ampiamente positiva. Con lui in campo i rossoneri hanno subito 16 gol in 18 match, con una media di 0.89 gol a partita e collezionato ben 7 clean sheets.

Un altro dato sorprendente è la qualità dei suoi passaggi, con una percentuale di precisione nei passaggi, corti o lunghi, pari al 75%.

Vedi QUI il nostro podcast sul nuovo giovane acquisto

Insomma, oltre che un portiere, Maldini e Massara hanno preso anche un ottimo regista.

Se nei giorni scorsi, sono state rese note le parole di Donnarumma legate al mancato rinnovo, elegantemente replicate da Massara, il Milan con Maignan ha sicuramente fatto un affare sotto tutti i punti di vista.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

credits to acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan