Maignan Milan, la verità di Braglia: “Non si riconosce nel progetto”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Simone Braglia dà un parere in merito al tanto criticato Mike Maignan: la “sua” verità sul portiere del Milan

Dirigente, allenatore e soprattutto, in questo caso, ex portiere, Simone Braglia si esprime in maniera decisa sulla colonna del Milan Mike Maignan. Intervenuto a TMW Radio, Braglia ha dato la sua opinione stuzzicato dalle prestazioni del francese, che secondo molti sarebbero inferiori rispetto agli anni passati.

Un’opinione chiara

Così ha risposto l’ex collega:

“Io da più parti leggo varie considerazioni in proposito, ma la verità è che non si riconosce più nel progetto del Milan. Vedo grande confusione attorno al Milan e un giocatore dello spessore di Maignan non si riconosce più in questo club”.

Poi, Braglia continua e rincara la dose:

“Non sta rendendo più come prima ed è vero. Ma sfido chiunque a rendere con i problemi di quest’anno, anche in campo. Il suo valore non è in discussione, anzi. Però ho paura che possa andare via. Al momento non vedo un Milan che in futuro possa attrarre calciatori del valore di Maignan”.

Ultime news

Notizie correlate