Maignan, i compagni: “Cambiati per lui. Almeno così si sente!”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Francia, ecco Maignan raccontato dai compagni: tutte le sfaccettature di Mike nello speciale di Telefoot

Mike Maignan nel giro di poco tempo è diventato un leader per la Nazionale di Didier Deschamps: la sua Francia ha trovato nel portiere del Milan una nuova leadership dopo il saluto di Hugo Lloris, che per anni ha ricoperto il ruolo di primo difensore della porta. In uno speciale girato dal noto portale francese Telefoot, il protagonista Mike Maignan è stato raccontato in campo e fuori dai suoi compagni della Francia. Tra i nomi coinvolti, oltre ai riferimenti a Lloris e Presnel Kimpembé, a parlare sono Olivier Giroud, Kingsley Coman e Antoine Griezmann. Di seguito, la ricostruzione del video girato dal portale riportata da Milannews.it.

MILAN, GAZZETTA CONTRO MAIGNAN: “VOTO 3, SGRADEVOLE E ALLUSIVO”

L’infortunio, la Champions e Hugo Lloris

Il primo a parlare è proprio Maignan, al quale viene chiesto il suo approccio ai rigori:

“Spesso diciamo che i rigori sono una lotteria, ma io dico spesso che è un duello psicologico. La cosa più importante è la tenuta mentale”.

Poi, un pensiero a Lloris, del quale ha raccolto l’eredità tra i pali:

“Hugo mi ha detto restare me stesso, era una cosa che meritavo e che era giusto che toccasse a me”.

In occasione della prossima sfida con il Paris Saint-Germain in Champions League, non può mancare la domanda sull’amico Kimpembé:

“Ho parlato con Presnel (attualmente infortunato, ndr) al telefono. È un peccato che non sarà della partita, so che sogna di farmi gol ma ancora non ce l’ha fatta (ride, ndr)”.

Infine, Maignan torna sull’infortunio rimediato con la Francia e che nella scorsa stagione l’ha tenuto lontano dal campo per 5 mesi:

“È stato il mio primo infortunio davvero serio, è stato un momento davvero complicato. Ho lavorato duramente per recuperare, senza mai fermarmi. È un qualcosa che ti segna”.

Mike è stato seguito da un preparatore, che lo motivava in questo modo:

“Tutto quello a cui devi pensare è come fare a per ritrovare la tua forza. Ma devi andare oltre, devi pensare sempre come un superuomo. Vai Mike, vai!”.

L. HERNANDEZ: “BELLO AVERE MAIGNAN NEL CLUB…” GAFFE O INDIZIO DI MERCATO?

Campo ed extra: parlano i compagni

Ecco, allora, che prendono parola i compagni francesi. Il primo è Coman:

“Per me, personalmente, è il miglior portiere al mondo”.

Ma il portiere del Milan non ha impatto, naturalmente, solo sulla leadership del gruppo. Griezmann spiega com’è cambiata la Nazionale:

“Con Maignan abbiamo cambiato il nostro modo di difendere sui calci piazzati, lui preferisce stare in un certo modo”.

Ma che tipo è fuori dal campo il portiere rossonero? Lo spiega il suo compagno di squadra Giroud:

“Mike è una persona calma e tranquilla, ma in campo è tutto il contrario”.

Infine, Griezmann scherza:

“Fuori dal campo lo stuzzichiamo così almeno sentiamo la sua voce, è sempre molto silenzioso”.

MAIGNAN, IL MILAN ACCELERA PER IL RINNOVO: IL MOTIV O DELLA DISTANZA TRA OFFERTA E RICHIESTA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

maignan francia

Ultime news

Notizie correlate