Milan, Frey su Maignan: “Rosso severo”. Poi cita il precedente

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

L’episodio costato il cartellino rosso a Mike Maignan nel corso di Genoa-Milan continua a far discutere: l’opinione dell’ex portiere Frey

Nell’ultimo turno di campionato prima della sosta per le nazionali di ottobre, il Milan ha battuto il Genoa in trasferta per 1-0. Questa vittoria, che ha regalato ai rossoneri la vetta solitaria della classifica, ha portato con sè un’onda lunga di polemiche, in merito a due episodi in particolare. Il primo è ovviamente il gol vittoria di Christian Pulisic, forse viziato da un tocco con il braccio nel controllo palla. Il secondo episodio, che ha dato il via ad un vero e proprio confronto a distanza, riguarda il fallo costato l’espulsione al portiere del Milan Mike Maignan.

MILAN, IL GIUDICE SPORTIVO SI ESPRIME: LA DECISIONE SU MAIGNAN

L’episodio

In pieno recupero, sul punteggio di Genoa 0 Milan 1, il portiere rossonero Mike Maignan è stato costretto ad un’uscita di testa fuori area un po’ avventurosa. Il francese è riuscito ad anticipare l’attaccante rossoblu Ekuban di testa, ma per darsi elevazione ha alzato molto il ginocchio, colpendo all’altezza del collo l’avversario. Dopo un controllo al VAR, il direttore di gara ha deciso di estrarre il cartellino rosso per grave fallo di gioco, con i rossoneri che sono rimasti in 10 per il finale di gara e sono stati costretti, avendo terminato i cambi, a schierare Olivier Giroud tra i pali. Al presidente del Genoa Alberto Zangrillo non è andato giù questo intervento: “L’entrata di Mike su Ekuban la definisco assassina, lo dico da medico. Il mondo del calcio è sempre più iniquo: la fanno da padrone sempre gli stessi. Vediamo quante giornate daranno a Maignan“. Un’invocazione che non ha portato a nulla, dato che il giudice sportivo non ha ravvisato alcune condotta violenta (volontarietà) nell’intervento di Maignan, ma solo un grave fallo di gioco: SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA: MAIGNAN Mike Peterson (Milan): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco”.

PALMERI TRA REGOLAMENTO E ANATOMIA: “MAIGNAN, USCITA CRIMINALE!”

Frey si schiera con Maignan: “Ci insegnano così”

Intervenuto sul profilo Instagram di Luca Diddi, l’ex portiere, tra le altre, di Inter, Fiorentina e Genoa, Sebastian Frey ha difeso Maignan. Frey ha anche citato un precedente: “Ho aspettato un po’ di giorni prima di dare il mio parere su un episodio che ancora oggi fa tanto discutere. Io ritengo che l’uscita di Maignan sia in effetti un po’ spericolata, ma lui non può fare altrimenti. È inevitabile arrivare allo scontro. Penso che l’ucita sia stata fatta molto bene, tempismo giusto. Il ginocchio è così alto perchè è quello che ci hanno insegnato per le uscite. Non vedo cattiveria o intenzione di fare male al giocatore. penso anche che il rosso in questo caso sia severo nei suoi confronti. Neuer quando fece lo stesso intervento su Higuain in finale ai mondiali non fu nemmeno ammonito, anzi nemmeno venne fischiato il fallo. Una via di mezzo penso sia la soluzione giusta: giallo per Mike Maignan, non di più.

MILAN, GAZZETTA CONTRO MAIGNAN: “VOTO 3, SGRADEVOLE E ALLUSIVO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Maignan

Ultime news

Notizie correlate