Milan, Minotti boccia Lukaku: “Tre motivi per non prenderlo: è l’ultima opzione”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Si scalda la pista Lukaku per il Milan, non tutti però sono convinti: Lorenzo Minotti spiega perché il club non dovrebbe prenderlo

L’obiettivo principale del Milan in questa sessione di calciomercato è l’attaccante, l’affare Joshua Zirkzee al momento è in stand-by ed ecco che è spuntato Romelu Lukaku. Nelle ultime ore si è parlato di contatti tra il Chelsea e i rossoneri, secondo la Gazzetta dello Sport il Diavolo “ha preso informazioni e ha fatto capire di essere interessato”. Il Milan aveva come primo obiettivo Joshua Zirkzee, ma se le commissioni restano di 15 milioni la società di via Aldo Rossi non ci sta. Lukaku può essere una soluzione, il Chelsea però lo vuole vendere: niente operazione in prestito.

Lukaku tra i Sì e i No

Fondamentale per il Milan avere una punta di livello per la prossima stagione, nelle ultime ore sta prendendo piede la pista Lukaku. Il Chelsea è intenzionato a cederlo a titolo definitivo: c’è una clausola da 43 milioni, ma per 25-30 si può trattare. Non tutti sembrano però essere favorevoli all’arrivo di Lukaku al Milan, questo è il pensiero di Lorenzo Minotti a Sky Sport:

Lukaku non può andare al Milan. E’ un attaccante importante ma quando ci sono pressioni e partite decisive fa fatica. Con i precedenti, con le parole che ha speso in passato, credo che Lukaku sia l’ultima opzione per il Milan“.

Ultime news

Notizie correlate