Moggi: “Ibrahimovic carismatico! Se il Milan ha pensato a lui…”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Le caratteristiche del gran dirigente intraviste da Luciano Moggi in Zlatan Ibrahimovic

Luciano Moggi è stato intervistato da TvPlay e tra i tanti temi affrontati c’è stato il possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan nei panni di dirigente. L’ex direttore sportivo della Juventus che ha portato insieme ad Antonio Giraudo in Italia la stella svedese ha parlato delle potenzialità intraviste da subito in Ibrahimovic come calciatore e delle caratteristiche che ha per diventare un gran dirigente. L’ex dirigente calcistico ha sottolineato le caratteristiche e le conoscenze dell’ex numero 11 rossonero per diventare grande anche in posizioni fuori dal campo all’interno del calcio.  Qui un estratto delle dichiarazioni di Luciano Moggi sul futuro di Ibrahimovic.

ESCLUSIVA, ANTONELLI: “BEN VENGA IBRAHIMOVIC, A NOI SUCCEDESSE CON MALDINI…”

Le potenzialità intraviste da Moggi in Ibrahimovic

Luciano Moggi ospite di TvPlay è stato coinvolto sugli incontri tra Zlatan Ibrahimovic e la dirigenza del Milan per il ritorno dello svedese nel club rossonero nei panni di dirigente. Questa l’opinione di chi lo ha portato in Italia alla Juventus sulle qualità intraviste fin da subito sia come calciatore in campo che al di fuori del terreno di gioco: “Conosco Zlatan. L’ho visto praticamente ragazzo. Quando lo conobbi ebbi subito la sensazione che avesse quel tipo di stoffa che lo poteva portare lontano, ma non soltanto come giocatore, bensì come uomo”. Luciano Moggi portò alla Juventus allenata da Fabio Capello Zlatan Ibrahimovic che proveniva dall’Ajax. Il campione di Malmö si era messo in mostra nella stagione precedente proprio contro i rossoneri nei gironi di Champions League.

FURLANI E IL MOMENTO DEL MILAN: “UNITÀ DI INTENTI, STADIO 2028… E IBRAHIMOVIC!”

Le caratteristiche di un dirigente in Ibrahimovic

Luciano Moggi nel suo intervento ha esposto le caratteristiche di un gran dirigente notate in Ibrahimovic, dal carisma, alle qualità umane passando dalle conoscenze acquisite da Mino Raiola: “E’ carismatico. Non gli manca nulla per essere un grande dirigente. Io ce lo vedo non bene, benissimo in questo ruolo. Non so nulla a riguardo, ma se il Milan ha pensato a lui per ricoprire un ruolo che adesso magari non c’è, credo sia la scelta giusta, oculata e anche perfetta. Zlatan è un ragazzo eccezionale, un uomo incredibile, basta vedere la carriera che ha fatto e dove è arrivato. Ha un’esperienza che pochi possono avere, ha carisma e ha avuto la possibilità di avere al suo fianco una persona incredibile come Mino Raiola”.

ESCLUSIVA, AMELIA: “MAIGNAN? IMPRESSIONANTE, IBRAHIMOVIC MI HA DETTO…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

 

 

Ultime news

Notizie correlate