Il giornalista attacca: “Lotito, da che pulpito: i sistemi ti hanno sempre favorito”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Il giornalista non ci sta: “Lotito specifica le sedi a cui vuoi rivolgerti! Sei dentro al sistema che vuoi cambiare”

Hanno fatto parecchio discutere le dichiarazioni di Lotito dopo Lazio Milan: il giornalista Paolo De Paola gli ricorda di far parte di certe istituzioni che accusa. Lotito ha addirittura chiesto di ripetere la partita e ha promesso che si farà sentire nelle opportune sedi. Sì, ma quali?

L’incoerenza di Lotito

Paolo De Paola, in un editoriale per Soprtitalia, ha chiesto a Lotito di essere più preciso nelle sue accuse e gli ha rammentato il suo stretto legame con certe istituzioni.

Ma con quale faccia il signor Lotito afferma che bisogna cambiare un sistema di cui ha fatto parte per più di dieci anni quale componente del comitato di presidenza della Figc? Come si può essere credibili dicendo che si rivolgerà nelle opportune sedi senza specificare quali esse siano? Che Di Bello fosse un arbitro scadente perché insicuro non lo scopriamo oggi, ma tutti questi “limiti” superati dove sono? Sul presunto rigore di Maignan non vi è alcuna certezza e sull’espulsione di Pellegrini c’è la complicità dello stesso giocatore che poteva buttare fuori il pallone. Da certi pulpiti risulta difficile ascoltare qualsiasi paternale su “sistemi” che, per esempio, lo hanno favorito attraverso una mostruosa rateizzazione di 140 milioni in 23 anni del debito con il decreto salva-calcio“.

Ultime news

Notizie correlate