Milan, Lopetegui: “L’idea era la Premier, ma ci guida il calcio” La chiave del nuovo progetto

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Lopetegui è stato accostato prepotentemente al Milan, l’allenatore si apre e parla di progetti futuri: “Grandi club in Europa”

Il nome del prossimo allenatore del Milan è un’incognita, il più caldo è stato quello di Julen Lopetegui, che ora però sembra allontanarsi. L’ex tecnico dei Wolves e del Siviglia tra le altre ha rilasciato un’intervista a ESPN: il punto chiave del prossimo progetto e le diverse opportunità avute in questi mesi.

Parla Lopetegui

Abbiamo avuto opportunità di lavorare in questi ultimi mesi, ma per vari motivi abbiamo detto di no, in attesa di qualcosa che veramente ci convincesse. Può arrivare, come non arrivare”.

Premier in pole, ma aperti a grandi opportunità: “È vero che le nostre esperienze in Inghilterra sono state buone, e che la nostra idea era quella di rimanere in Premier League e di allenare una squadra lì, ma vediamo dove ci condurrà il calcio. Ci sono grandi club in Europa e siamo sempre aperti a progetti che ci entusiasmano e che possono soddisfarci”. 

Lopetegui parla dell’importanza della preparazione prima di un campionato: “Per noi è molto importante, ti dà la possibilità di spiegare chi sei, come si lavora e cosa vogliamo costruire. E proveremo a farlo nel prossimo progetto”. 

Ultime news

Notizie correlate