Marca attacca il Milan: “Vive del passato, la scelta sarà peggio di Lopetegui”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il quotidiano spagnolo ha attaccato la scelta della dirigenza del Milan di abbandonare la trattativa con Julen Lopetegui dopo le proteste dei tifosi

Il mancato accordo tra il Milan e Julen Lopetegui per la panchina, dovuto secondo la ricostruzione giornalistica alla protesta dei tifosi rossoneri, ha lasciato strascichi soprattutto in Spagna, patria dell’allenatore che ha appena trovato l’accordo per diventare il nuovo tecnico del West Ham. Nelle ultime ore, il quotidiano Marca ha fortemente criticato la scelta della dirigenza rossonera, ritenuta non all’altezza del blasone di un club che ormai “vive del suo passato“.

“Vive del suo passato”

Il quotidiano sottolinea che “sono finite le estati in cui Berlusconi collezionava crack con il libretto degli assegni“, così come sono lontani gli scudetti e le Champions League. La critica, come anticipato, è indirizzata alla decisione della dirigenza del Milan di interrompere la trattativa con Lopeteguicon la bozza di contratto sul tavolo“. Per Marca, “non è tipico di un club così grande cedere al ricatto di una manciata di firme, come se adesso i tifosi venissero a dire che una squadra gloriosa non merita un allenatore come Lopetegui o che l’arrivo di Julen potrebbe minacciare la loro eredità storica“.

La sentenza che arriva dalla Spagna, per riassumere, è parecchio dura: “Il Milan vive del suo passato“. E dopo la sentenza, arriva anche una predizione: “Solo Conte e Sarri hanno un curriculum migliore a livello di club di quello di Lopetegui… per il Milan la scelta finale finirà sicuramente per essere peggiore di Julen“.

Ultime news

Notizie correlate