Lopetegui Milan, Moretto: “Cardinale ferma tutto” Retroscena sull’incontro

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Brusca frenata del Milan ormai definitiva su Julen Lopetegui: il racconto di Matteo Moretto sullo STOP imposto da Gerry Cardinale

Cambia tutto per quanto riguarda lo scenario che il Milan aveva previsto per il suo futuro: il tecnico individuato per risalire la china dopo una stagione deludente con Stefano Pioli, Julen Lopetegui, è ormai destinato ad andare altrove. Ma ai rossoneri è stato davvero molto vicino: lo spiega il giornalista di Relevo Matteo Moretto.

Un lavoro di mesi

Secondo l’esperto di calciomercato, il tecnico ex Wolverhampton era il primo nome del club per la panchina e in questi giorni si sarebbe dovuti arrivare addirittura alle firme sui contratti. Si trattava di una scelta che aveva messo d’accordo tutti ai piani alti di Casa Milan, Zlatan Ibrahimovic incluso. Moretto svela oggi che le parti si erano incontrate nella scorsa settimana a Londra per definire verbalmente l’accordo e già per condividere anche diverse idee per il calciomercato. In sostanza, i rossoneri hanno lavorato per mesi su una pista che adesso è sfumata.

Cosa è successo?

Dopo le proteste dei tifosi alla diffusione dei continui rumors su Lopetegui, il proprietario Gerry Cardinale, scosso dall’ambiente che si è creato, pare ormai pronto a fare un passo indietro e virare su un altro allenatore. Tuttavia, si tratterebbe di un cambio di rotta non pienamente condiviso da tutto il board. Nel mentre, al sorpreso e deluso Lopetegui è stato chiesto del tempo per riflettere.

Secondo Moretto a oggi non esiste ancora una trattativa concreta e avanzata per un altro tecnico.

Ultime news

Notizie correlate