(ESCLUSIVA) Longari: “Taremi al Milan? Ottimo finalizzatore! Per Musah la volontà è chiara”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

In esclusiva per Radio Rossonera Talk, il giornalista Gianluigi Longari di Sportitalia ha parlato della trattativa del Milan per Taremi e non solo.

Il Milan avrebbe individuato in Mehdi Taremi il rinforzo ideale per il suo attacco, ma quella per l’iraniano non è l’unica trattativa che la dirigenza rossonera sta conducendo in queste ore. In esclusiva per Radio Rossonera Talk, il giornalista Gianluigi Longari di Sportitalia ha parlato della trattativa del Milan per Taremi e non solo.

Longari su Musah al Milan

Ci sono novità su Musah?

“Da quello che so, la volontà di tutti e di riuscire ad imbarcarlo con la squadra per la tournèe negli Stati Uniti, e ci sono buone prospettive che il Milan ci riesca. Ad ogni modo non penso che sia un affare in discussione, si discute solo sulle tempistiche perchè la trattativa è instradata in senso positivo. Io mi auguro per il Milan che riesca a portarla a termine a breve per accontentare nuovamente Stefano Pioli dopo l’arrivo di Reijnders, per il quale aveva personalmente chiesto un’accelerazione ed è stato accontentato dalla società. Credo che ci siano ottime prospettive per cui Musah possa arrivare in tempo per aggregarsi alla squadra verso l’America”.

Longari su Danjuma

Qual è la situazione relativa a Danjuma?

“Si sta parlando di un prestito per il quale comunque si richiede un esborso economico rilevante, con la richiesta del Villarreal che si attesta intorno ai 4 milioni di euro, spesa importante da sostenere per un giocatore sul quale poi non avresti la proprietà. Il Milan sta cercando di abbassare un po’ questo tipo di richiesta, i rapporti sono buoni vista l’altra trattativa in corso per Chukwueze e dunque io penso che i rossoneri cercheranno di insistere sulla possibilità di prendere il giocatore ad una cifra più bassa mettendolo a disposizione di Pioli quanto prima. Le tempistiche saranno leggermente più dilatate rispetto a Musah, nonostante nemmeno Danjuma non abbia preso parte all’ultima amichevole del Villarreal”.

Longari su Taremi al Milan

E’ Taremi l’indiziato principale per l’attacco del Milan?

“In questo momento rappresenta la prima scelta, anche se il Porto fa una valutazione importante di lui: più di 20 milioni di euro. Anche questo aspetto è comunque rilevante poichè il Milan, come altre squadre italiane, si è costruita autonomamente il budget da spendere. Quest’estate sta cercando di abbassare il costo anche per quanto riguarda pochi milioni di euro, per poi magari riuscire a portare a casa il colpo a sorpresa in altri ruoli mettendo insieme i risparmi accumulati dalle operazioni che ha concluso in entrata. Fa specie che un po’ tutte le squadre italiane cerchino un attaccante con le medesime caratteristiche: che faccia gol, fisicamente dotato e molto tecnico. Taremi sarebbe un’ottima prospettiva per il Milan a livello di calciatore, magari a livello di mobilità perdi qualcosa ma rispetto alle alternative dal punto di vista realizzativo ha assicurato un rendimento importante. Poi il Milan è una squadra che fa gioco, un centravanti con fiuto del gol viene valorizzato e penso che Taremi possa fare un po’ lo stesso tipo di percorso di Giroud”.

Qual è l’alternativa del Milan a Taremi?

“In questo momento il Milan sta cercando di prendere lui, pur essendoci diverse alternative, perchè la preferenza nei suoi confronti è piuttosto netta da parte dei rossoneri. E’ lui il nome su cui la dirigenza sta cercando di spingere”.

Longari sull’esterno destro basso

“La primissima scelta del Milan in quel ruolo sarebbe Fresneda. E’ il giocatore che più degli altri farebbe valere la pena di un investimento e soprattutto i rapporti tra Moncada e chi lo assiste sono ottimi, ma è una pista complicata da perseguire perchè le alternative per lui sono di primo livello (Bracellona). Io penso che il Milan abbia comunque intenzione di andare su un profilo simile in quella zona di campo: un giocatore che non sia già nella fase migliore della sua carriera ma che sia destinato ad arrivarci a breve e affermarsi come top player con la maglia rossonera”.

Longari su Rebic e Origi

Cosa pensi della situazione relativa a Rebic e Origi?

“Rebic è fuori dal progetto già dagli ultimi 2 mesi della scorsa stagione, per scelta del tecnico ma anche per un rifiuto da parte dello spogliatoio a causa degli atteggiamenti che lui aveva nel corso degli allenamenti. Pioli non ha più contato su di lui da un certo momento in poi, dunque non sono stupito da questo…evidentemente i rapporti sono ai minimi termini e in questi giorni non ha mostrato qualcosa di differente. Per quanto riguarda Origi ci sono delle possibilità in uscita ma al momento nessuna veramente calda per ora”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Longari Milan

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate