Longari: “Milan, ecco perché Chukwueze è un colpo ‘difficile’. Romero? Un solo dubbio”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Longari si esprime su due acquisti del Milan come Luka Romero e (tra poco) Samuel Chukwueze

Gianluigi Longari di Sportitalia ha espresso il suo parere sul calciomercato del Milan. L’esperto del settore è intervenuto alla trasmissione “SICAFE” commentando il prossimo arrivo di Samu Chukwueze e il talento ex Lazio Luka Romero, il quale ha già mostrato ottime cose nella prima amichevole della tournée americana rossonera. Di seguito, le sue dichiarazioni riportate dal sito di Sportitalia.

Un colpo e un acquisto azzeccato a priori

Luka Romero è un acquisto azzeccato a prescindere: lo paghi 0 e di conseguenza mal che vada farai una plusvalenza in futuro. Se esplode invece hai fatto l’affare della vita. L’unico dubbio è riuscire ad unire l’aspetto economico e quello tecnico. Da quello che abbiamo visto contro il Real Madrid potrebbe essere un sì, poi affermarsi nel Milan è un altro paio di maniche. Queste però sono operazioni che portano buoni frutti: acquistare un 2004 a parametro zero potrebbe farlo sia dal punto di vista economico che tecnico”.

Chukwueze dal punto di vista tecnico è difficile da trovare sul mercato. Crea superiorità numerica, è velocissimo. Potrebbe essere un alter ego di Leao sull’altra fascia, forse con meno gol nei piedi per adesso. Avere un’alternativa di questo tipo però lo rende sicuramente un grande colpo di mercato, anche dal punto di vista delle potenzialità. In campo aperto, così come Leao, è troppo veloce e può creare grandissimi pericoli. Il Milan ha avuto una mancanza nel non avere un’alternativa in attacco a Leao e lui rappresenta un’opzione validissima in questo senso”.

Longari, meno di una settimana fa, era intervenuto anche a Radio Rossonera per discutere del mercato del Milan. In quel caso, sottolineò un aspetto interessante sulle possibili uscite di Ante Rebic e Divock Origi. Queste le sue parole al Talk del 19 luglio:

“Rebic è fuori dal progetto già dagli ultimi 2 mesi della scorsa stagione, per scelta del tecnico ma anche per un rifiuto da parte dello spogliatoio a causa degli atteggiamenti che lui aveva nel corso degli allenamenti. Pioli non ha più contato su di lui da un certo momento in poi, dunque non sono stupito da questo…evidentemente i rapporti sono ai minimi termini e in questi giorni non ha mostrato qualcosa di differente. Per quanto riguarda Origi ci sono delle possibilità in uscita ma al momento nessuna veramente calda per ora”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate