Milan, Pellegatti: “Addio Giroud? Via un esempio. Loftus-Cheek cambia la squadra” (ESCLUSIVA)

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto in esclusiva, Carlo Pellegatti ha parlato di Loftus-Cheek dopo Milan-Rennes e del possibile futuro di Olivier Giroud

Periodo d’oro quello di Loftus-Cheek con la maglia del Milan, dopo la seconda doppietta in maglia rossonera siglata ieri sera nel successo per 3-0 in Europa League. Intervenuto in esclusiva a Pelle Rossonera, Carlo Pellegatti ha parlato di Loftus-Cheek dopo la prestazione in Milan-Rennes e risposto alla domanda di un tifoso sul futuro di Olivier Giroud.

PELLEGATTI DOPO IL RENNES: “MILAN PAZIENTE, DATO DA GUSTARE” (ESCLUSIVA)

Su Loftus-cheek dopo Milan-Rennes

“In vista del Monza mi aspetto pochissimi cambiamenti rispetto a ieri sera. Bisogna capire se ci saranno dal 1′ Loftus-Cheek, che ha giocato 11 partite su 12, e Pulisic, ma io credo che alla fine il primo debba esserci perchè se andate a vedere il mese di ottobre, in cui l’Inter ha fatto 13 punti in più del Milan in campionato, è quello che non ha giocato mai. E’ un giocatore fondamentale perchè il Milan cambia faccia con lui come trequartista robusto. Anche a livello professionale è un grandissimo. Io a novembre del 2022 dicevo di prendere Loftus-Cheek, e in effetti la dirigenza che c’era prima l’aveva preso…questa nuova lo ha finalizzato. Avendo fatto le telecronache su Telelombardia del Chelsea lo conoscevo e sapevo fosse l’ideale come costo, come fisicità, e quindi non sono sorpreso. Mi spiegavano degli episodi…gioca una partita alle 15, e alla sera lo vedono in palestra a fare defaticante per i fatti suoi”.

MILAN-NAPOLI, PELLEGATTI: “MUSAH, PIOLI LA VEDE COSÌ! UN CAMBIO SORPRENDE” (ESCLUSIVA)

Sui possibili addii di Florenzi, Kjaer e Giroud

“Se tu mandi via Giroud per l’età stai perdendo il capocannoniere della squadra, che il prossimo anno però avrebbe 39 anni con un Europeo in più nelle gambe, e un esempio per lo spogliatoio. Se mandi via Florenzi perdi un giocatore con i piedi tra i più buoni della squadra, sano e di totale carisma. Kjaer è un giocatore che non si tira mai indietro…se tu al posto di quei 3 prendi 3 Tomori, che io reputo bravo, secondo me vai a perderci. Lo vedi Theo fare il Florenzi o il Kjaer? Non lo vedo parlare in campo. Adli potrebbe diventarlo, anche se non è ancora un giocatore di caratura straordinaria. Leao non è ancora maturo in questo senso, rimarrebbe forse solo Maignan come punto di riferimento principale. Su Giroud penso che se accetta di fare la seconda punta al Milan io lo tengo qua”.

MILAN, PELLEGATTI: “POST PIOLI? TROMBETTIERI DEL RE, VI DO’ DUE NOMI” (ESCLUSIVA)

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate