Liga, giornata 11: Valverde ascolta Ancelotti, il Barça dà spettacolo

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Giornata numero 11 di questa entusiasmante edizione di Liga. Prosegue il dualismo tra Barcellona e Real Madrid, ancora una volta divise solo dal Clasico vinto dai Blancos. Mentre si comincia a delineare il fondo della classifica, l’Atletico Madrid dà seguito all’ottima striscia positiva per contendere ai due colossi il titolo. Parleremo di tutto questo e altro nel racconto dell’ultimo weekend di calcio spagnolo.

Valverde ascolta Ancelotti: -3

Altro successo per il Real di Carlo Ancelotti, che ne rifila tre al Siviglia. La sfida del Bernabeu si presenta tutt’altro che semplice, però, per le Merengues: se l’apertura delle marcature di Vazquez arriva già al quinto minuto, il tocco morbido del Coco Lamela la riporta sul pari al 54′. A dieci dalla fine, comunque, ancora lo spagnolo e Federico Valverde la chiudono in tre giri di orologio. Al 79′ e all’81’ il 2 e 3-1 finale. Ancora in gol dunque El Pajarito, che tocca quota 7 in stagione. Solo tre firme rimangono all’uruguaiano per vincere la scommessa con il suo tecnico e salvargli così il patentino. Dopo la vittoria con il Lipsia di un mese fa in Champions League, infatti, Carlo Ancelotti aveva dichiarato: “Valverde? Quel che mi sembra strano è che l’anno scorso ha segnato un solo gol, in Supercoppa. Ha un gran tiro. Gli ho detto: «Se non riesci a segnare almeno 10 gol in questa stagione devo strappare il patentino da allenatore e andare in pensione: ha un sasso al posto del piede»”. Ecco che il centrocampista del Real Madrid è ormai vicino al traguardo, perché quello contro il Siviglia è il sesto in Liga e il settimo stagionale. Sintomo di quanto il giocatore stia diventando sempre più grande. Primo posto dunque mantenuto saldo dai Blancos, che sono sempre seguiti da un agguerrito Barcellona.

Blaugrana e Colchoneros non mollano

Nella giornata 11 vincono tutte e tre: anche il Barça, appunto, e l’Atletico Madrid. Addirittura tre i gol nei primi 22′ di gioco al Camp Nou contro l’Athletic Bilbao. Dembelé, Sergi Roberto e Lewandowski chiudono presto la pratica, con il polacco che regala la sua ennesima perla al primo anno di Liga. Spazio anche per la gioia di Ferràn Torres, autore del 4-0 definitivo. Con il Real a guidare la classifica a 31 punti, la squadra di Xavi resta in scia a 28. A 23 troviamo invece quella di Simeone, che questo weekend affrontava un match più complicato. Colchoneros in visita dal Betis Siviglia, miglior squadra per rendimento interno di tutta la Liga (insieme al Barcellona). La prima sconfitta al Benito Villamarìn arriva per mano di Griezmann, che firma una doppietta, resa meno amara solo dalla gran punizione di Fekir all’84’. Quarta vittoria nelle ultime 5 per la formazione del Cholo, la quale cerca di rimanere vicina alla vetta e sperare in qualche passo falso. Quel che ha fatto ancora una volta il Valencia di Gattuso: 1-2 in casa con il Mallorca e nona posizione. Ora li aspetta la complicata sfida al Barça. Davanti Osasuna (reduce dal pari con il Girona) e il Villarreal, vincente in casa con l’Almeria. 2-1 in 10 uomini, ma è tutta da leggere la storia dell’espulsione di Alex Baena. Cade, poi, incredibilmente la Real Sociedad sul campo del Valladolid. Una caduta che ci aiuta ad introdurre il tema lotta salvezza.

Abbiamo le contendenti per la salvezza?

Impossibile dare esiti definitivi, ma la giornata 11 di Liga ci ha aiutato a capire chi potrebbe essere ormai costretto a giocarsi solo le ultime posizioni. Se il Valladolid, appunto, con la boccata d’aria del weekend è risalito notevolmente, il 2-2 tra Espanyol ed Elche le mette in difficoltà. Specie la seconda, che si trova a 4 punti ed è ormai stabilmente il fanalino di coda del campionato spagnolo. Situazione non differente per il Cadice, che viene praticamente annientato dal Rayo, la sorpresa di questo inizio stagione: 5-1 al triplice fischio. Oltre al Girona e all’altra sorpresa (in negativo) Siviglia, la lotta salvezza è ufficialmente argomento di discussione anche per il Getafe, il quale non va oltre l’X sul campo del Celta.

La prossima giornata di Liga

Ecco il calendario completo del dodicesimo turno:

Venerdi 28/10

21.00 Mallorca Espanyol

Sabato 29/10

14.00 Almeria-Celta Vigo

16.15 Cadice-Atletico Madrid

18.30 Siviglia-Rayo Vallecano

21.00 Valencia-Barcellona

Domenica 30/10

14.00 Osasuna-Valladolid

16.15 Real Madrid-Girona

18.30 Athletic Bilbao-Villarreal

21.00 Real Sociedad-Betis Siviglia

Lunedi 31/10

21.00 Elche-Getafe

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate