L’ex Serie A: “Origi è un lavoratore nato, quando conta fa la differenza”

DiDavide Giovanzana

Giu 16, 2022

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex portiere di Serie A Jean Francois Gillet ha parlato del connazionale Divock Origi, futuro attaccante del Milan.

Su cosa si ricorda di lui
“A Euro 2016 Marc Wilmots dedicava molto tempo ai tiri in porta. A fine allenamento io, Thibaut Courtois e Simon Mignolet dovevamo solo parare. Origi calciava forte e preciso all’angolino. Mi avrà segnato decine di gol”.

Su che ragazzo è Divock Origi
“Quando l’ho conosciuto aveva 17 anni e se ne stava sempre sulle sue, ma siamo andati subito d’accordo. Un ragazzo serio, intelligente, lavoratore nato, e in campo è come un falco. È capace di non toccare palla per ottanta minuti, salvo poi farti male negli ultimi cinque”.

LEGGI QUI ANCHE -CALCIOMERCATO MILAN: TUTTI I NOMI SULLA LISTA DEI PARTENTI-

Sulla sua carriera nel Liverpool
“Nei momenti che contano fa la differenza. Nel 2019 ha segnato due gol al Barcellona e un altro in finale al Tottenham. Fa della velocità e dell’istinto le sue armi migliori. Sarà un grande acquisto per il Milan”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan