L’ex direttore sportivo sentenzia: “Il Napoli ha già vinto lo scudetto”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

L’ex direttore sportivo, Enrico Fedele, non ha dubbi su chi trionferà in campionato quest’anno, sarà sicuramente il Napoli.

Enrico Fedele è stato procuratore di Fabio e Paolo Cannavaro, è stato anche direttore sportivo del Parma degli anni d’oro dal 99′ al 2002, cedendo Gianluigi Buffon e Thuram alla Juve. Originario di Nola, in Campania, ha voluto parlare della squadra di punta della sua regione, definendola nettamente superiore alle altre.

D’altronde guardando la classifica al momento non si può che dargli ragione, il Napoli di Luciano Spalletti si è reso protagonista di un inizio formidabile e alla sosta può contare 8 punti di vantaggio sulla seconda, proprio il Milan. Per non parlare delle prestazioni in Champions, dove i partenopei si sono distinti per il gioco e per i risultati, chiudendo al primo posto il girone. Ora agli ottavi dovranno affrontare l’Eintracht Francoforte, e partiranno certamente favoriti per un posto ai quarti di finale.

Leggi QUI – De Laurentiis, durissimo sfogo in Lega: 7 club abbandonano

Tutto sembra girare al meglio per il Napoli, c’è solo un’incognita che potrebbe complicare la loro fuga: come rientreranno dopo i Mondiali, sia a livello fisico, che mentale. Tuttavia Fedele non sembra preoccupato, a Ottochannel dice:

Il Napoli ha già vinto lo scudetto, non ci sono più dubbi. Gli azzurri sono decisamente più forti delle altre, trionferebbero anche se arrivasse il terremoto. Quello che mi preoccupa è un’altra cosa: come si fa a non impiegare Giacomo Raspadori? Non può giocare al posto di Osimhen e nemmeno in luogo di Kvaratskhelia. Parliamo di un calciatore importante. Questo è un peccato di Dio, eppure sta in panchina. Questa è una cosa che mi amareggia. Osimhen ha fatto grandi progressi grazie a Spalletti dal punto di vista tecnico. Quando è approdato al Napoli, non aveva i fondamentali”.

Napoli esulta sotto la curva

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate