L’ex campione all’attacco: “Juventus e Barcellona, cose mai viste!”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Intervistato sulle colonne del Corriere dello Sport di oggi, l’ex attaccante di Bayern Monaco e Inter Karl-Heinz Rummenigge ha attaccato con forza il calcio europeo, prendendosela il particolare con Juventus e Barcellona.

Rummenigge su Superlega e… Juventus
“Totalmente contrario. Non a caso l’idea è venuta a tre club con enormi problemi di liquidità. Puntavano a ottenere ricavi importanti in tempi rapidi. Ora la proposta della Superlega è passata da 20 a 80 squadre, ma il calcio non reggerebbe uno stravolgimento così radicale. Quello che invece bisogna cambiare, e in fretta, è il Fair Play Finanziario, dovrà essere più rigido. I club sono costantemente sotto la pressione dei tifosi e dei media che impongono di spendere e spendere. Ma il calcio è l’unica industria che produce solo perdite… (fa una pausa). Leggendo cosa aveva combinato la Juventus non ci potevo credere, mai sentita una cosa simile in vita mia. La Juventus è una società importantissima, di riferimento per il calcio italiano e europeo, si è fatta un clamoroso autogol, sono comunque sicuro che sarà in grado di ricostruirsi. Nei tempi giusti».

ULTIME NOTIZIE MILAN – INFORTUNI, QUANTE SONO LE CHANCE DI VEDERE MAIGNAN CONTRO L’ATALANTA?

ULTIME NOTIZIE MILAN – CALCIOMERCATO: IL CENTROCAMPISTA SI OFFRE A PARAMETRO ZERO, MA NON CONVINCE IL MILAN

ULTIME NOTIZIE MILAN – CALCIOMERCATO: 8 ADDII A FINE STAGIONE PER 15 MILIONI DI RISPARMI SUL MONTE INGAGGI

Sul Barcellona
“Mi credi se ti dico che ho riso leggendo questa notizia. La cosa però non mi stupisce: ogni volta che giocavamo in Spagna avvertivo una strana sensazione».

Sul Napoli
“Mi piace il Napoli, e mi piace Osimhen, anche l’allenatore mi piace parecchio. Lo incontrai il giorno del matrimonio di mia figlia. Festa al castello di Giffoni, Spalletti aveva casa da quelle parti e casualmente ci trovammo. Bevemmo un espresso e parlammo di calcio, naturalmente. Nel Napoli si nota la sua mano, non si può dire che abbia giocatori famosi, di nome, e questo dà ancora più valore al suo lavoro».

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Rummenigge Agnelli Juventus

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate