Lecce, Ramadani: “Sabato gol al Milan, poi arrivo con la maglia dell’Inter”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il centrocampista del Lecce, YIber Ramadani, carica l’ambiente per la sfida al Milan: il gol una soddisfazione anche per l’Inter

Il morale del Milan è tornato alto dopo la pesante vittoria contro il PSG, adesso bisogna tornare a carburare anche in campionato: sabato c’è la trasferta a Lecce. La squadra di Pioli deve tornare a fare punti dopo la dolorosa sconfitta contro l’Udinese, le rivali in Serie A corrono e i rossoneri devono stare al passo. Il giocatore del Lecce, YIber Ramadani, intanto ci ha tenuto ad avvertire il Milan: il suo primo gol avrebbe anche un sapore nerazzurro.

Lecce-Milan, quante assenze! Ma le alternative non mancano: Chukwueze per Pulisic?

Il primo gol al Milan e la maglia dell’Inter

YIber Ramadani ha risposto alle domande dei tifosi nello show “ANALYZU KUQEZI“, programma albanese in diretta ogni lunedì su SportNews.

La spinta dell’Inter: “Non so se ci può essere l’interesse dell’Inter, se ci fosse sarebbe una motivazione molto grande, non devo smettere di lavorare. Mi so adattare molto rapidamente. In Nazionale come nelle squadre in cui ho giocato, non ho mai parlato, ho sempre tenuto la testa bassa e lavorato. Il lavoro paga. Non compaio nemmeno sui media, tengo la testa bassa e lavoro duro. Voglio andare ancora più in alto”.

L’occasione è ghiotta contro il Milan: “Il mio primo gol? Sabato contro il Milan, anche se i tifosi del Milan in Albania sono tanti. Se dovessi segnare contro il Milan sono pronto a rifare questa intervista con la maglia dell’Inter.  Lavoro tanto sulla tattica, ho lavorato prima con allenatori italiani e questo mi ha aiutato”.

Il Lecce si ricorda Napoli: Berisha ha un futuro promettente

Ramadani esalta Berisha: “Qui a Lecce ho trovato Medon Berisha, il capitano dell’Albania Under 21, che mi ha aiutato molto ad adattarmi. L’esordio di Berisha con il Lecce? Ha un grande futuro. Ha qualità eccezionali. Ricordate: tra 2-3 anni sarà in una squadra molto grande. Ha una tecnica fantastica, ha tiri fantastici, calcia da centrocampo. Ha tantissima personalità, lo ha dimostrato con l’Albania U21. In futuro giocherà in una grandissima squadra europea”.

La squadra più forte è il Napoli: “Il Napoli è la squadra più forte che ho incontrato finora, una squadra che ci ha dominato in entrambi i tempi. Ottima squadra, fantastica soprattutto centrocampo dove ha giocatori molto mobili, difficili da marcare. Nel primo tempo ha giocato Simeone, nella ripresa è entrato Osimhen e ha fatto la differenza”.

Di Stefano: “Milanello col sorriso! Due notizie e Pioli felice extra-campo”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate