Primavera, Lecce-Milan: 1-1 amaro per i rossoneri, playoff a rischio

I più letti

Un’altra partita senza vincere per il Milan Primavera di Ignazio Abate: contro il Lecce finisce 1-1

Il Milan Primavera arriva da un periodo decisamente delicato e difficile: dopo essere capitolato solo in finale di Youth League, il cammino in campionato dei rossoneri si è fatto assai tortuoso dopo le sconfitte (entrambe per 2-1) contro Monza e Bologna, entrambe impegnate nella lotta salvezza: l’avversario di oggi è il Lecce, staccato di 10 punti dalla formazione rossonera. Anch’esso vuole tenersi lontano dalla zona retrocessione e renderà ancor più complesso il cammino del Milan verso i playoff.

Primo tempo bloccato sullo 0-0 con più fuorigioco di Camarda che emozioni: ai tentativi del numero 9 rossonero si sommano quelli di Bonomi e dei giallorossi Samek e Pacia ma nessuno di questi è in grado di impensierire l’estremo difensore avversario. Nel secondo i ritmi si alzano e i rossoneri passano in vantaggio grazie ad una rete rocambolesca, ma si fanno subito recuperare dal gol di Yilmaz. Pareggio amaro per il Milan che avrebbe portato al sorpasso ai danni del Sassuolo (sconfitto dall’Empoli) e al raggiungimento del sesto posto in classifica.

Il tabellino 

LECCE (4-2-3-1): Leone, Minerva, Pacia, Esposito, Addo, Samek, Yilmaz, Winkelmann (74’ Agrimi), McJannet, Metaj, Burnete. All. Coppitelli

MILAN (4-2-3-1): Raveyre, Bakoune, Paloschi, Bartesaghi, Magni, Sala (89’ Mancioppi), Malaspina, Scotti, Zeroli, Bonomi (74’ Simmelhack), Camarda (59’ Sia). All. Abate

RETI: 77’ aut. Leone (M), 82’ Yilmaz (L).

ARBITRO: Vogliacco di Bari, Lauri di Gubbio, Cardinali di Perugia

AMMONIZIONI: Abate (M), Samek (L), Malaspina (M), Agrimi (L)

Il racconto del match

Primo tempo – Poche emozioni nei primi 45 minuti, una partita corretta a tratti soporifera. Prima chance del match per il Lecce dopo 3 minuti con la conclusione di Samek che sorvola la traversa. Al 16’ un retropassaggio pigro al portiere per poco non inguaia i padroni di casa che sono costretti a mettere in fallo laterale. Al 23’ Bonomi vicinissimo al vantaggio rossonero con il tiro dal limite dell’area che sfila di poco lontano dal palo (complice forse una deviazione); poco dopo prova l’incursione in area ma sbatte sul muro giallorosso.

Al 37’ la difesa di Coppitelli è troppo passiva e lascia libertà a Camarda di colpire di testa ma il numero 9 rossonero non riesce ad indirizzare verso lo specchio; Pacia tenta la risposta sempre di testa ma come per Camarda il pallone si spegne sul fondo. 

Secondo tempo – Nella ripresa Camarda va ad un centimetro dal vantaggio tentando la girata in area di rigore, sul cross di Malaspina, che non trova la porta. Al 53’ Bonomi mette in mezzo un pallone comodo per i compagni ma nessuno ci va con convinzione. Al 60’ ci prova Burnete con il destro, alto. Al 73’ Leone si sporca per la prima volta i guantoni nel tentativo di respingere il tiro da fuori di Sala, deviato in calcio d’angolo.

L’estremo difensore del Lecce pasticcia al 77’ regalando di fatto il vantaggio al Milan: sul cross di Bartesaghi, Leone esce male non riuscendo a trattenere il pallone sfiorato di testa da Zeroli. I rossoneri non hanno tempo per festeggiare perchè subito vengono raggiunti dal gol di YIlmaz: da calcio d’angolo Raveyre non respinge bene e dal batti e ribatti la palla rotola in rete. Poco dopo Burnete ci prova al volo ma questa volta l’estremo difensore rossonero blocca. Il match si conclude con i rossoneri all’attacco ma il risultato non si schioda dall’1-1.

Ultime news

Notizie correlate