Confronto Curva-Milan a Lecce, Sala: “Non come a La Spezia”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il Milan va sotto la Curva in trasferta a Lecce dopo il pareggio: il confronto con i tifosi raccontato dal bordocampista DAZN (e dal tifoso)

Anche a Lecce, il Milan non vince in Serie A e rimane a 5 punti (8 potenziali) dall’Inter: sono 4 le partite senza 3 punti per i rossoneri, dalla sconfitta con la Juventus a quella con l’Udinese, con il pareggio di Napoli nel mezzo. Dopo la splendida vittoria sul PSG di martedì sera in Champions League, i rossoneri steccano una partita che stavano controllando tranquillamente prima di subire due gol nel giro di pochi minuti dai pugliesi. Al termine di Lecce-Milan, i tifosi hanno chiamato la squadra sotto la Curva per un confronto, un confronto diverso però rispetto a quello avvenuto a La Spezia nella scorsa stagione tra i due derby in semifinale di Champions League.

Lecce diverso da La Spezia: il confronto Curva-Milan

Intervenuto nel lungo post-partita di Lecce-Milan su DAZN, il bordocampista e inviato al Via del Mare Federico Sala ha raccontato cosa è successo tra la Curva Sud in trasferta e i giocatori rossoneri dopo il fischio finale del match terminato 2-2.

CONFRONTO: “C’era grande delusione alla fine di questa partita tra i tifosi del Milan nel settore ospiti del Via del Mare di Lecce. La squadra ha preferito andare a confrontarsi coi propri tifosi però a distanza. Non sono volati complimenti e belle parole, ma non c’è stato un colloquio come quello di La Spezia dello scorso anno. E’ stato un confronto a distanza molto più sereno durato anche molto meno, nel quale poi i giocatori del Milan hanno salutato i propri tifosi per poi rientrare negli spogliatoi”.

INFORTUNI: “Aggiungo qualcosina riguardo agli infortuni in casa Milan: Leao e Calabria due risentimenti muscolari al flessore. Diciamo però che trapela ottimismo perché come ho raccontato anche in presa diretta, lo stesso Leao ha detto a Pioli di essersi fermato subito. Anche Calabria ha stretto i denti negli ultimi minuti del primo tempo quando ha accusato il problema, quindi non ha avuto un problema così importante. Questi due elementi trasportano ottimismo in casa Milan”.

“ABISSO, DUE ERRORI GRAVISSIMI!”: MARELLI E LA MOVIOLA DI LECCE-MILAN

La testimonianza del tifoso

La conferma del confronto avvenuto a fine partita, oltre che dalle immagini, arriva dal profilo Twitter di un tifoso del Milan presente al Via del Mare di Lecce. Sull’episodio, il tifoso @Claudio_ACM1899 scrive: “Abbiamo chiamato con ampi gesti Stefano Pioli sotto la Curva. lui ha fatto due passi verso di noi, ha alzato le mani in segno di scuse e dopo un secondo si è voltato e se ne è andato“. La testimonianza dell’incontro conferma il fatto che sia stato diverso da quello di La Spezia della scorsa stagione, nel quale alcuni esponenti della tifoseria organizzata avevano preso parola per rivolgersi direttamente ai giocatori. In quella occasione arrivarono alcune critiche nei confronti di Pioli, accusato di aver vissuto il momento in maniera troppo distante: la stessa dinamica, stando a quanto riportato dal tifoso, sembra essersi ripetuta oggi pomeriggio.

LECCE-MILAN 2-2, PIOLI: “INFORTUNI, NON ME LO SPIEGO! MUSAH PERCHE’…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate