Lecce, D’Aversa: “Col Milan la rabbia di Roma! È fuorviante…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Prima della gara col Milan parla l’allenatore del Lecce in conferenza stampa: le dichiarazioni di D’Aversa alla vigilia

Un Milan dal doppio volto quello visto nell’ultima settimana: tra Udinese e PSG non è facile capire quale squadra dovrà aspettarsi il Lecce domani pomeriggio a Via del Mare. È proprio quel che ha detto l’allenatore dei giallorossi pugliesi Roberto D’Aversa in apertura di conferenza stampa oggi, alla vigilia del match. Di seguito, tutte le sue parole.

LECCE-MILAN, CONFERMA IN BLOCCO! MA C’È UN BALLOTTAGGIO A SORPRESA

Il Milan sembrava in disarmo, poi una prestazione eccellente martedì. Come si approccia questa gara?

“Poteva essere fuorviante ragionare sul Milan visto contro l’Udinese. È un club abituato a vincere e noi non dobbiamo avere dubbi: il Milan è la squadra vista in Champions League. Noi siamo pronti a fare la prestazione. Affrontiamo una grandissima squadra allenata da un grandissimo allenatore. Dobbiamo portare la rabbia di aver perso un risultato in pochi minuti a Roma. Il fattore ambientale conta molto, l’ambiente nella settimana ha spinto tanto il Milan portandolo a fare una prestazione ottima. Contro l’Udinese si respirava un clima diverso. Noi avremo lo stadio sold-out e troveranno un ambiente che spingerà a nostro favore. Noi dobbiamo cercare una prestazione al 120%. Dobbiamo andare oltre le nostre possibilità, poi quello che farà il Milan lo vedremo domani. Prima della gara di Roma in pochi credevano il Lecce potesse fare una prestazione del genere”.

“PIOLI PERSONA PERBENE, IL MILAN SARÀ PROTAGONISTA!”: PARLA L’EX

Cosa ha lasciato la partita di Roma?

“Noi scendiamo sempre in campo per giocare a viso aperto. Il Milan è una squadra diversa, dobbiamo giocare con qualità per evitare le ripartenze. Posso garantire che il malumore dei tifosi c’era anche da parte nostra. A fine gara avrei voluto spaccare lo spogliatoio. Domani non ci possiamo permettere di concedere qualcosa nei primi o ultimi due minuti”.

Servirà anche un po’ di malizia, che forse è mancata a Roma?

“Analizziamo sempre la partita. Quando abbiamo subito il gol del pareggio volevamo vincere la partita. Questa mentalità ad inizio stagione ci ha aiutato. Poi serve lettura, gestione palla… abbiamo avuto un paio di situazioni per raddoppiare. Più che buttare la palla avremmo dovuto gestirla meglio”.

La Champions toglie energie?

“Sì, ma il Milan ha una struttura di rosa per gestire queste situazioni”.

UN PASSO INDIETRO, TRE AVANTI: PIOLI CAMBIA IL SUO MILAN

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate