Lecce-Milan, Cesari: “Su Theo è rigore: guardate dov’è il braccio di Dorgu!”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Nel corso della trasmissione Pressing, il moviolista ed ex arbitro di Serie A Graziano Cesari ha analizzato altri due episodi controversi di Lecce-Milan

Lecce-Milan è una partita che ha portato con sè tante polemiche dal punto di vista arbitrale. Oltre al chiacchieratissimo gol del 3-2 di Piccoli annullato dal Var per pestone su Thiaw, vi è almeno un altro episodio (stavolta a sfavore dei rossoneri) in cui direttore di gara e tecnologia non avrebbero lavorato correttamente. Nel corso della trasmissione Pressing, il moviolista ed ex arbitro di Serie A Graziano Cesari ha analizzato altri due episodi controversi di Lecce-Milan.

LECCE-MILAN 2-2, PIOLI: “INFORTUNI, NON ME LO SPIEGO! MUSAH PERCHE’…”

Cesari sull’episodio in Lecce-Milan

“Le prime proteste sono quelle del Milan, che arrivano al minuto 53 sul risultato di 0-2 per i rossoneri. Theo Hernandez entra in area di rigore e viene contrastato da Dorgu. Per Abisso non succede assolutamente niente ma attenzione al movimento del giocatore del Lecce quando va ad affrontare l’avversario: entra in scivolata e non prende mai il pallone, non lo tocca mai. Tuttavia, il pallone schizza sul ginocchio e successivamente va a toccare il braccio sinistro molto molto alto. L’entrata in scivolata non permette a Theo di continuare la sua progressione di corsa. Per Abisso e Guida qui non c’è la concessione del calcio di rigore. Siamo sicuri? Perchè questo braccio è molto alto…

E’ importante vedere come lui parte per affrontare l’avversario (con le mani dietro la schiena) e poi cambia atteggiamento. Questo doveva far pensare il direttore di gara, perchè il giocatore sa che sta commettendo un qualche cosa di irregolare. Dorgu non si ferma, e se tu entri in quel modo è una tua negligenza”.

“ABISSO, DUE ERRORI GRAVISSIMI!”: MARELLI E LA MOVIOLA DI LECCE-MILAN

Il parere sul pareggio di Banda

“Il secondo episodio è il 2-2 di Banda al minuto 70. Theo resta a terra dopo un contrasto di gioco, col Milan che entra in possesso del pallone iniziando una seconda azione. Musah però si addormenta, regalando il pallone al Lecce che va a segnare. Nello zoom di un replay si vede Abisso che, nel momento in cui Musah ha la palla, guarda Theo e porta la mano col fischietto alla bocca per interrompere il gioco. E’ indeciso sul da farsi, non sa se fermare l’azione o meno, ma quando l’ex Valencia perde il possesso lascia proseguire l’azione. Non voglio dire che il gol è irregolare, però questa indecisione pesa sul comportamento”.

NUOVI INFORTUNATI MILAN: LA SITUAZIONE DOPO IL LECCE

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate