“Non puoi giustificarli così!”: dibattito al Club su Leao e Theo Hernandez

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Al Club di Sky Sport si discute di Leao e Theo Hernandez: stagione sotto rendimento, quali sono le cause? Gli interrogativi di Bergomi, Costacurta e Marchegiani

Al consueto tavolo post giornata di Serie A di Sky Sport, il conduttore Fabio Caressa e gli ospiti Beppe Bergomi, Billy Costacurta e Luca Marchegiani in ottica Milan hanno parlato anche di Rafa Leao e di Theo Hernandez. In particolare, sotto inchiesta il loro rendimento non all’altezza delle ultime stagioni. Di seguito, le diverse riflessioni dei protagonisti.

“LESA MAESTÀ? DIA RISPOSTE SERIE!”: SALERNITANA-MILAN, TORNA IL TEMA LEAO

“Sono i più forti”, “Non li giustifica”

MARCHEGIANI: “Neanche Theo Hernandez sta facendo la sua miglior stagione, è un po’ altalenante come rendimento, però in campo ce l’hai. Anche Leao ce l’hai, è stato tanto infortunato, bisogna capire lui come si sente fisicamente. Ma secondo me è evidentissimo che gli manca quella cosa che non riusciamo a spiegare ma che stiamo dicendo tutti. Scarica elettrica? Passione? Sì, dar l’impressione di tenerci un po’ di più”.

BERGOMI: “Quando si parla di magia, l’abbiamo vista anche noi, le vedi quelle squadre come l’Italia nel 2006 o nel 2021. Il Milan quella magia l’ha avuta quando ha vinto il campionato, poi l’anno scorso, al netto del percorso in Champions, ha avuto difficoltà. Ma la forza è sempre stata quella di reagire. Anche quest’anno perde il derby e poi vince. Va in difficoltà, cambia sistema e porta a casa la partita. Per quello ho sempre pensato che il gruppo fosse qui. Se poi noi ci mettiamo a discutere Leao e Theo… È vero che non stanno facendo il loro meglio, ma uno arriva da un infortunio e l’altro ogni tanto ha qualche atteggiamento che può essere discutibile, ma sono i migliori giocatori che ha il Milan in assoluto. E ha sempre dominato le partite”.

MARCHEGIANI: “Però il miglior giocatore io devo averlo sempre. Nel senso, può non essere sempre il migliore, però…”.

BERGOMI: “Allora se mettiamo in discussione loro due il Milan non diventa più quella squadra che io penso che sia: forte”.

COSTACURTA: “Sono i più forti, va bene. Questo però non gli giustifica se non stanno facendo quel che tutti ci aspettiamo da loro”.

CARESSA: “Ma secondo voi non c’è nervosismo da parte di qualche compagno per Leao, che mezzo metro indietro non te lo fa… Non innervosisce? Non contribuisce questa cosa?”.

BERGOMI: “Ma Leao non deve tornare, Fabio! Lo devi far rientrare fino a un certo punto. Poi gli devi creare la situazione per farlo rendere al massimo. Ed è sempre quello che ha fatto il Milan con lui”.

SACCHI: “PIOLI NON HA DATO CONTINUITÀ, IL MILAN NON È SQUADRA E DICO UNA COSA…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate