Milanello, visita di Striscia a Leao: “Devi essere un esempio!”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Striscia la Notizia rimprovera Leao a Milanello: Rafa colpevole di un video alla guida

Un video che “costa caro” a Rafa Leao: la visita di Striscia la Notizia in quel di Milanello è tutta per lui. Il noto programma investigativo e di satira in onda sulle reti Mediaset ha messo sotto la lente di ingrandimento un video pubblicato dal portoghese del Milan sulle proprie Instagram Stories. In particolare, questa sera è andato in onda un servizio in cui si nota il giornalista Max Laudadio recarsi personalmente al centro di Carnago per incontrare Rafa e bacchettarlo, poco prima di recitare uno spot pubblicitario insieme a lui.

ORDINE: “MILAN, X-FACTOR! LEAO NON PUÒ CANTARE E PORTARE LA CROCE…”

L’accusa e le scuse

Il filmato in questione vedeva Leao farsi un video-selfie in macchina, mentre cantava una delle sue canzoni (sotto lo pseudonimo di Way45) di fronte allo schermo. Il problema, però, è che alla guida della vettura ci fosse proprio lo stesso giocatore rossonero, che quindi si è distratto dalla ripresa con il cellulare. Fatto notare a Leao, l’inviato di Striscia la Notizia lo rimprovera: “Ma non si può fare! Un campione come te… Quanti follower hai? Tanti, no? Milioni, miliardi forse! Quello che fai poi gli altri lo seguono”. La scusa di Rafa è pronta: “Sì, ho sbagliato. Non si possono fare video mentre si guida, bisogna stare attenti alla strada”. 

“Speriamo che da oggi il vizio del telefonino gli rimanga solo quando è in campo e fa gol”, dice Laudadio in post-produzione riferendosi alla vecchia esultanza del nuovo 10 del Milan.

JACOBELLI: “MILAN, LEAO È UNA FORTUNA! CHAMPIONS LEAGUE, BICCHIERE MEZZO PIENO”

La campagna

Successivamente, quasi sotto la pioggia di Milanello, Laudadio lo invita a girare un piccolo messaggio promozionale: “Sei il perfetto testimonial per lo spot per la sicurezza stradale. Lo facciamo insieme, ti va? Sei pronto? Vai”. Allora, parte la campagna contro il telefono alla guida promossa dal giornalista di Striscia la Notizia e da Leao stesso:

“Io sono Rafael Leao e io sono Max Laudadio. Per fare gol servono attenzione e riflessi pronti, come quando guidi. E quando chiami palla sulla fascia, non puoi utilizzare il cellulare, proprio come quando guidi. Perché la distrazione ti fa rimanere senza palla, proprio come quando guidi”.

Infine, lo sketch chiude simpaticamente con tutti i tentativi di ciac andati in fumo, con Rafa in seria difficoltà di leggere e contemporaneamente recitare la piccola parte di testo. Insomma, un servizio improntato sulla sicurezza stradale che ha voluto prendere come esempio (sbagliato) quanto mostrato sui social dal giocatore portoghese, sfruttando così l’occasione per promuovere una maggior attenzione alla guida.

Poco dopo la polemica nata dalle parole di Antonio Cassano sul suo conto e la successiva risposta del 10, una nuova situazione scomoda per l’ex Lille, che ora si appresta ad affrontare i prossimi impegni con la sua Nazionale dopo aver ottenuto 7 vittorie su 8 in questo nuovo inizio di Serie A.

SABATINI: “LEAO, È DIFFAMAZIONE! POBEGA, CALABRIA E SALVINI”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

leao striscia la notizia

Ultime news

Notizie correlate