Leao fa piangere dal ridere l’ex City: il divertente siparietto con Carragher

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Appena terminata Napoli-Milan di Champions Leagye, Rafael Leao ha parlato ai microfoni di CBS Sports Golazo con Jamie Carragher, Thierry Henry e Micah Richards. La TV americana ha intervistato il giocatore con la solita leggerezza che contraddistingue il programma, con domande specifiche di campo… Ma anche qualche momento divertente.

Per iniziare, a interagire per primo con Rafa è l’ex difensore del Manchester City Richards, che si diletta anche con l’italiano: “Ciao a tutti, Leao…”. Il giocatore rimane sorpreso: “Un buon accento!”. Poi, Leao comincia a parlare di calcio: “È stata una notte meravigliosa, abbiamo fatto un bel lavoro e sono orgoglioso di tutta la squadra“.

Come avevamo già notato in precedenza, l’inglese del rossonero è molto buono, ma i problemi per lui arrivano quando a parlargli è l’ex difensore Reds Carragher. Infatti, il suo accento tipicamente di Liverpool è molto forte, e alla domanda: “Domani giocano i vostri rivali, ti piacerebbe un derby con l’Inter in semifinale?”, il portoghese risponde: “Non ho capito… Puoi ripetere, per favore?”. Il siparietto prosegue per una manciata di secondi, fin quando Richards ed Henry non scoppiano in una risata per il tentativo di spiegazione di Carragher a Leao. Infatti, per intendersi meglio dice: “Potreste giocare contro l’Inter Milan (come all’estero chiamano l’Inter, ndr)… L’Internazionale!“.

È qui che l’ex City non si contiene e arriva addirittura alle lacrime per l’incomprensione tra Leao e Carragher. L’accento dell’ex centrale, d’altronde, è complicato anche per loro da comprendere a volte, così come gli spiega anche Henry.

Dopo essersi dimostrato all’altezza anche della lingua francese, Leao risponde a Thierry Henry: “Quando ho capito che avremmo segnato? Quando ho superato Rrahmani, ho visto il portiere e ho capito di non poter segnare, ho guardato in area e visto Oli… Allora gliel’ho passata”.

Sullo 0-4 di campionato: “Penso che non si aspettassero la partita che abbiamo fatto e li abbiamo battuti 0-4 quella volta. È stato ottimo per poter avere più fiducia nel riaffrontarli. Il ritorno era difficile anche per loro ma hanno giocato bene, con la palla sempre. La maggior parte delle volte ci siamo difesi, ma la chiave della gara era il contropiede ed è così che abbiamo segnato”.

Rafa si concede anche un briciolo di spavalderia dopo una battuta: “I difensori di Serie A sono forti, ma a volte sento che basta buttarmi la palla in avanti e correre… La maggior parte delle volte sono più veloce”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

leao carragher

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate