PSG su Leao, qual è la posizione del Milan? Spiega L’Equipe

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

L’ombra del PSG incombe sul futuro di Rafa Leao: come la pensa il Milan? Dalla Francia giungono news sulle idee rossonere

È notizia di ieri che i francesi del PSG avrebbero messo gli occhi sul talento del Milan Rafa Leao in vista della prossima stagione e della probabile separazione da Kylian Mbappé. Dopo l’autorevole conferma dell’indiscrezione da parte dell’esperto Matteo Moretto, questa mattina dalla Francia rimbalzano voci sulla posizione del club di fronte a questo interesse. In particolare da L’Equipe, che dedica spazio al rumour di calciomercato.

LEAO A CHE TEMPO CHE FA: “SORRIDO PER VIVERE! GRAZIE AL MILAN E A MALDINI”

Così la pensa il Milan

A sganciare la bomba era stato Telefoot, il quale riferiva di un attenzione specifica per il portoghese del Milan all’interno di una lista di candidati per il post-Mbappé. Tuttavia, va ricordato che nel contratto rinnovato dai rossoneri ormai più di 6 mesi fa è stata inserita una clausola rescissoria per liberare il calciatore molto alta, che tocca i 175 milioni di euro. Ecco perché, in caso di interessamenti anche di club con grandi disponibilità economiche, il club si sente tutelato. In virtù di questo, stamattina su L’Equipe intanto si conferma, come riferito in precedenza, che Leao è a conoscenza dell’idea del PSG, e poi si legge che le opzioni per averlo sono due e molto semplici. La prima: pagare la clausola, saltare ogni trattativa e convincere il giocatore. La seconda: sedersi a un tavolo con il Milan e presentarsi con un’offerta che, nelle idee del Diavolo, non deve essere inferiore ai 100 milioni di euro.

L’AGENTE: “LEAO A TRE CIFRE! LA CESSIONE NON È DA ESCLUDERE”

Così la pensa Rafa

Giusto ieri sera, al programma “Che Tempo Che Fa”, Rafa Leao (ospite d’eccezione) ha parlato anche del suo approdo al Milan e del legame con il club:

“Sono arrivato bambino, ho avuto le mie difficoltà all’inizio. Sapevo la storia del Milan, ma quando sono arrivato… un’altra roba. Quando sono arrivato il primo che mi ha aiutato è stato Maldini… ciao Paolo! Prima di arrivare mi ha chiamato, dicendomi che erano molto interessati ad avermi. Non potevo dire no”.

In occasione del suo rinnovo (il 2 giugno 2023), invece, giurò:

“Era quel che volevo. Era mia intenzione restare e l’ho fatto capire a tutto il Milan, dirigenti e compagni. Milano è la mia casa, tutti mi hanno accolto bene quando sono arrivato qua e anche nei momenti difficili tutti erano lì ad aiutarmi. La cosa più importante per me è stata  che tutte le persone interne al Milan sono diventate la mia famiglia”.

LEAO MILAN, GAZZETTA: “NIENTE DI PIÙ SBAGLIATO! LO RACCONTANO A MILANELLO”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate