il 26/09/2023 alle 14:56

Trevisani: “Settimana surreale per Leao, ai tifosi del Milan dico…”

0 cuori rossoneri

Il giornalista e telecronista Riccardo Trevistani, da sempre grandissimo estimatore di Leao, ha difeso l’attaccante del Milan con toni duri

Riccardo Trevisani è stato uno dei primi grandi estimatori di Rafael Leao, cosa di cui non ha mai fatto mistero, anche ospite nelle nostre trasmissioni, nemmeno quando tutti lo criticavano. Intervenuto sul canale Youtube di Cronache di spogliatoio nel corso del programma “La Fontana di Trevi“, il noto gironalista e telecronista ha nuovamente difeso Rafa Leao da tutti gli attacchi e le critiche ricevuto del numero 10 del Milan dopo lo 0-0 contro il Newcastle.

Leao Milan

ADANI: “SACCHI TROPPO DURO SU LEAO, MA SE FACESSE COME MITOMA…”

“Leao? Delle ultime 25 a segno, il Milan ne ha vinte 23. È il più decisivo di tutti”

Il Milan ha tirato fuori due prestazioni in cui non ha subito gol, pur non avendo Maignan per praticamente una partita e mezzo, e ha sofferto relativamente poco, avrà preso forse tre tiri tra Newcastle e Verona. In Champions League avrebbe meritato di vincere, in Serie A ha vinto. E poi ha segnato l’uomo più bello del mondo, Rafael Leao. Una risata vi seppellirà. Questo titolo che ho scelto fa evidentemente riferimento al giocatore più forte in rosa all’AC Milan, Rafael Leao, che ha passato una settimana surreale. Purtroppo questa cosa 20 anni fa non sarebbe successa ma hanno acceso Internet qualche anno fa, che è una cosa bella, ma anche brutta perché fa parlare tutti, proprio tutti, anche i più scemi di tutti parlano. E allora si è deciso che Leao è un problema, ride, surfa, sbaglia i gol e prende in giro i tifosi del Milan dopo il derby: è quello che non riesce a disimpegnarsi a favore del Milan. Ora un dato ve lo dò io: nelle ultime 25 gare in cui Leao ha fatto gol, il Milan ha vinto 23 volte… È leggermente il giocatore più decisivo della squadra. Anche quando non segna riesce ad essere decisivo”.

CASSANO: “MILAN, LEAO CARNE O PESCE?” POI DÀ… I NUMERI (SBAGLIATI)

“La sua genialità gli ha imposto di fare quel colpo di tacco”

Vero, contro il Newcastle ha sbagliato un gol, anche se (una cosa che pochi notano ma chi ha giocato a calcio sì) la palla non è dritta per dritta per calciare potente e incrociato come sarebbe servito fare in quella circostanza. Lui avrebbe dovuto muovere il corpo, fare tutto un lavoro per colpirla di interno. Poi magari avrebbe fatto gol… o magari no. La sua genialità però gli ha imposto di fare un colpo di tacco che è risultato una grandissima, diciamolo, cazzata in quel momento. Però è una scelta che sta dentro al talento immenso di quel giocatore, che tant’è vero poi si mette la fascia da capitano e decide Milan-Verona”.

ALBERTINI: “LEAO? SERVE RESPONSABILITÀ, ORMAI SONO UN PO’DI ANNI…”

“Non prendetevela con Leao per quel tacco, ma piuttosto…”

“Se vogliamo imputargli qualcosa, imputiamogli il gol che sbaglia sul cross beckhamiano di Florenzi, perché lì un attaccante da 15 gol come è lui (che potrebbero essere anche 25 con un’altra cattiveria, ma è lui e ci accontentiamo di 15) prende lo specchio della porta. Perché la porta è tanto grande, 7,32  metri per 2,44… Sono 18 metri quadrati: una pallone così ci deve finire dentro su quel cross. Poi la para Pope? Bene. Prendi palo o traversa? Bene. Ma quel pallone non puoi metterlo alto come ha fatto lui. Io lì mi arrabbio con Leao e con la sua non concretezza, ma se fa un colpo di tacco è una cosa che voi probabilmente non capite, così come non capite quando mulina le gambe e salta sei avversari, perché l’azione parte: stop di petto e tacco per Pobega, che poi la dà a Theo Hernandez che la ridà a Leao, che ne dribbla 4 e decide di tirare di tacco. Non è che in tre hanno fatto un’azione fantasmagorica, lo hanno messo davanti alla porta e lui ha fatto come Balotelli con il City, si è girato e ha deciso di farlo di tacco… No! Leao se l’è inventata l’azione, l’azione è merito di Leao, esiste perchè c’è Leao e Leao decide come cavolo la vuole finire l’azione. Ha deciso il colpo di tacco? Ha sbagliato e se ne prende la responsabilità. Ma lasciatelo stare perché questo con una risata vi seppellirà”.

LEAO: “ARABIA? UNA CHAMPIONS VALE DI PIÙ! IL SOGNO E IL MIO MILAN”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Leao Milan

NOTIZIE MILAN