Milan, Trevisani sul “poi ammuffito” Leao: «Vado contro tutti»

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Rafa Leao preso di mira dalla critica dopo Portogallo-Repubblica Ceca: Riccardo Trevisani difende il 10 del Milan

Durante il corso dell’ultima puntata di Eurocronache su Cronache di Spogliatoio, il giornalista e telecronista si è soffermato sulle tante critiche ricevute da Rafa Leao alla prima uscita a EURO2024: le parole di Riccardo Trevisani vanno a protezione del 10 del Milan.

I giudizi su Portogallo-Repubblica Ceca

TREVISANI: “Io sono molto in disaccordo su tutti i giudizi che ho letto sulla sua prestazione. Per me il Portogallo per mezzora ha campato addosso a Leao, nonostante giochi praticamente in 10 uomini. Tutte le sue incursioni, gli uno contro uno… Quando ha fatto la simulazione più brutta della storia delle simulazioni e ha preso il giallo si è un po’ ammuffito, intristito, inviperito. E ha perso tempo e modo. Ma non ha per nulla fatto una partita peggiore del 90% dei suoi compagni. Il Portogallo ha tenuto la palla sterilmente e Leao non ha fatto una brutta partita. Deve fare molto di più, però è un ottimo specchietto per le allodole per non dire che Ronaldo sui tagli non è più veloce come prima e prende palo su colpo di testa perché non ha più lo stesso tempo sulla palla che aveva a 30 anni”.

Critiche continue

TREVISANI: “Perché lui sì e gli altri sono tutti bravi? Perché sempre Leao? Perché ce l’avete tutti con Leao? Perché sapete che è talmente più forte che se non sfascia la partita tutte le volte è una s**a. No! Ho una sorta di protezione perché è un bersaglio continuo di tutti e lo è stato da quando è arrivato, non da quando ha la 10 e i 7 milioni di ingaggio”.

Ultime news

Notizie correlate