Impallomeni: “Leao? E’ da 20 gol in Serie A! Al Milan non fa ancora la differenza perché…”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervistato da TMW Radio, il giornalista ed ex calciatore Stefano Impallomeni ha parlato della prestazione di Leao in Milan-Newcastle e non solo.

Milan-Newcastle ha visto la prova opaca fornita da Rafael Leao. Il numero 10 rossonero si è mostrato impreciso e poco concreto nelle principali occasioni da gol avute nella partita di ieri, che avrebbero potuto portare a Milanello tre punti fondamentali in ottica passaggio del girone e mettere da parte la grande delusione del Derby perso 5-1. Intervistato da TMW Radio, il giornalista ed ex calciatore Stefano Impallomeni ha parlato della prestazione di Leao in Milan-Newcastle e non solo.

Impallomeni sul gol di Provedel

Lazio, il gol di Provedel è storico. E dice che Luis Alberto di solito la mette lì la palla:
“Ho visto la lucidità di Luis Alberto su quel cross. Mi ha meravigliato, perché ha messo una palla d’oro. Provedel è stato bravo a crederci, ma il gol è di Luis Alberto. E’ stata una partita bella, intensa, tirata, ma alla Lazio manca ancora l’ultima scelta. E’ una bella storia di calcio e un ottimo punto”.

Impallomeni su Leao e il Milan

Come ha visto in generale le italiane in Champions?
“Al Milan è mancato solo il gol, partita dominata. La Lazio ha fatto una partita importante ma le manca la rifinitura giusta. Immobile deve uscire da questo tunnel. Due buone risposte finora ma una nota dolente, che è Leao. E’ stato irritante, indolente. I tecnici sono pagati per migliorare i calciatori e Leao fattura ancora troppo poco. Per le potenzialità che ha potrebbe fare almeno il doppio. E’ un giocatore da almeno 20 gol a campionato, non fa la differenza ancora in maniera costante perché sa che è la stella. E’ stato irritante col Newcastle, potenzialmente è uno dei più forti d’Europa, gioca in un club prestigioso come il Milan, ma non ha ancora fatto il salto di qualità con Pioli. Al quarto anno ci deve essere un miglioramento individuale di un calciatore come lui. Ha una facilità disarmante di saltare l’uomo, segna troppo poco per le sue qualità. In mano a Spalletti uno come lui non potrebbe migliorare? Non metto in discussione il valore di Pioli, però va valutato anche nella crescita individuale di un giocatore”.

Un allenatore deve far crescere i giocatori. In Italia quale tecnico ha valorizzato di più la sua rosa?
“Di sicuro, come detto, Spalletti. Dedica del tempo da sempre alla crescita individuale”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Leao Milan Newcastle

Ultime news

Notizie correlate