Milan, Leao: “Surf come la vita, dello Scudetto ho questa immagine”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervistato da Radio Serie A, Rafael Leao è tornato a parlare del suo nuovo libro e dello Scudetto vinto col Milan

Nella serata di ieri, Rafael Leao è tornato a segnare con la maglia del Milan grazie ad un destro a giro da fuori area strepitoso, che è valso ai rossoneri il 3-0 nel recupero del primo tempo. Intervistato quest’oggi da Radio Serie A, proprio Leao è tornato a parlare del suo libro e dello Scudetto vinto col Milan.

Le parole di Leao

Sul surf: “Mi piace perché quando sei sulla cresta dell’onda devi approfittarne al massimo. Quando cadi però non devi mollare mai, devi continuare a provare, ed in questo è come la vita. A volte delle cose non vanno bene ma devi continuare sempre”.

Sul nuovo libro: “Era un libro che volevo fare da tanto per parlare della mia vita. Ci sono tante cose belle da leggere, voglio che le persone che lo leggono finiscano con uno ‘Smile’”.

Sulla sua famiglia: “Vengo da un quartiere difficile. C’erano tante cose vicino a me che non erano belle, ho avuto tanti amici che potevano arrivare ai livelli top del calcio ma non ce l’hanno fatta perché non avevano una mamma, uno zio o un papà che dava regole. Sono fortunato ad aver avuto un papà e una mamma esemplari”.

Sullo Scudetto vinto: “Mi immagino sempre piazza Duomo piena di tifosi rossoneri perché è stato un trofeo molto importante per me, non ho mai visto niente di simile, è stato incredibile. Non ho parole per quello che ho vissuto”.

Ultime news

Notizie correlate