Leao Milan, al Club si discute: “Non mi normalizzate questo gol”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il gol di Rafa Leao in Milan-Atalanta ai raggi X del Club di Sky Sport: il tavolo di Fabio Caressa discute sulla rete dell’1-0

Il Milan torna in campo contro l’Atalanta per la terza partita della sua settimana e ancora una volta non trova la vittoria: nonostante un Rafa Leao trascinante, a San Siro finisce 1-1. Ad aprire le marcature è proprio il portoghese, autore di una prestazione super e di un gol (il quarto in campionato, nono in totale) che fa strabuzzare gli occhi. Sicuramente quelli di Marco Bucciantini, ospite al tavolo di Fabio Caressa, conduttore di Sky Calcio Club nel post partita di Milan-Atalanta. A Sky Sport, Paolo Di Canio e Luca Marchegiani si confrontano con il giornalista. Di seguito, la rete di Rafa ai raggi X.

CAPELLO POST ATALANTA: “BRAVO MILAN, NIENTE GIOCHETTI. POI C’È LEAO”

Normale o non?

Bucciantini: “Fatemi stare un attimo sul gol di Leao. Fa un gol meraviglioso. C’è tutto: coraggio, tecnica…”.

Caressa: “E vince il rimpallo come contro il Rennes, e significa che fisicamente c’è se vince i rimpalli”.

Bucciantini: “Sì, però come al solito si butta tra i due. Ma quando vai in due su Leao devi stargli vicino, altrimenti gli dai il metro della giocata. Poi passa, e quando passa quasi capisce che la palla si sta aggiustando. È uno dei gol più belli dell’anno. A velocità normale si vede proprio la potenza del tiro”.

Marchegiani: “Addirittura…”.

Caressa: “Dici?”.

Marchegiani: “È un bel gol, ma è già il terzo o quarto che fa quest’anno in modo simile. Ne ricordo uno anche in Coppa Italia”.

Di Canio: “Per lui, non dico prendere l’incrocio, ma prendere la porta e quasi fare gol da lì deve essere la normalità. Anche perché non ha più interdizione di nessuno”.

MILAN-ATALANTA, FLORENZI: “LEAO È MOLTO SENSIBILE. DA LUI PRETENDO SEMPRE QUESTO”

Bucciantini: “No, dai, non mi normalizzate questo gol, ragazzi. Guardate che è parallelo all’area piccola”.

Di Canio: “Non lo normalizziamo, diciamo che un giocatore così deve prendere quasi l’incrocio sempre. Deve o far parare il portiere o farla passare. Oltretutto perché non ha nessuno che contrasta. Uscito dal rimpallo, che va sfruttato e lo sfrutta bene, gli rimbalza e come si prepara non ha più nessuno davanti. È a 6 metri l’uomo più vicino. E lui fa una cosa che da Leao deve fare: bellissima”.

Bucciantini: “Sì, ma anche senza nessuno davanti poi deve tirare all’incrocio (ride, ndr)”.

Di Canio: “Tecnicamente ha tirato benissimo”.

Ultime news

Notizie correlate