Milan, Leao: “Io, il telefono di Cardinale e il portoghese di Furlani”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Rafa Leao nella lunga intervista si concede anche qualche aneddoto sui vertici del Milan: curiosità su Gerry Cardinale e Giorgio Furlani

È il periodo di Gerry Cardinale: da giorni ormai non si fa altro che commentare le sue dichiarazioni rilasciate sul Milan e sul futuro del club, tanto che l’ha fatto anche Rafa Leao. O meglio, il portoghese rossonero ha toccato il tema del proprietario di Redbird scendendo più che altro nel loro rapporto personale. Al Corriere della Sera, anche un pensiero per l’amministratore delegato Furlani.

IL RAPPORTO CON MILANO – “Ora è casa mia. Mi piace tutto: lo shopping, la moda, anche il clima, perché sembra di stare in Portogallo. Se pensate che Milano sia fredda, provate a passare un inverno a Lille. E poi il cibo! Mi piace tutto della cucina italiana: la pasta, i risotti, il pesce”.

CARDINALE – “Non ci vediamo spesso, ma mi vuole bene, mi aiuta. Mi ha pure dato il suo numero di telefono, ma non chiamo, non vorrei disturbare. Anche l’A.D. Giorgio Furlani mi è molto vicino: mi parla in portoghese, grande persona”.

Ultime news

Notizie correlate