L’ex calciatore: “Leao? L’avrei preso a schiaffi! Non si fa…”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

All’ex calciatore non va giù l’errore di Leao contro il Newcastle: pesante critica all’attaccante portoghese

Dopo Milan-Newcastle sono arrivate pesanti critiche nei confronti di Leao. Il numero 10 rossonero non è stato apprezzato in primis per il suo atteggiamento e successivamente per il clamoroso errore davanti alla porta. L’ex calciatore, Massimo Brambati, è molto duro con Leao.

LEAO, LONGARI: “IRRIGUARDOSI! A DAR LA CACCIA NON DOVREBBE ESSERE…”

“Dopo il derby non puoi”: l’analisi dell’errore di Leao

Massimo Brambati è intervenuto a TMW radio, l’errore di Leao è imperdonabile:

Juventus contro il Sassuolo. Allegri dice che sente troppa euforia:
“Non credo che bluffi dicendo che Inter, Napoli e Milan sono superiori in questo momento. Il fatto che ha un vantaggio nel non avere le coppe deve sfruttarlo. Deve sfruttare la settimana per preparare certe sfide, deve fare un lavoro giusto. E così allora hai un vero vantaggio nel non avere le coppe”.

Alex Sandro, ancora infortuni in casa Juve:
“Un infortunio sporadico ci può stare, lo scorso anno di questo periodo erano già tanti quelli fermi invece. E’ un po’ come Dybala Alex Sandro, negli ultimi anni appena sforza si fa male”.

Juve che ha beneficiato tanto di Giuntoli:
“Alla Juve è arrivato un ds importante che ha fatto bene in un ambiente difficile come Napoli e sa come confrontarsi con uno come Allegri e sa cosa può servire strada facendo”.

Milan, Pioli dice che Leao sta cercando di diventare un campione ma sta crescendo e lo difende:
“Quello col Newcastle non è un errore tecnico ma di concetto. E tu gli errori di questo tipo, che partono dalla testa, non li devi fare. Dopo che hai perso un derby 5-1 e puoi riscattare la squadra non puoi fare quello. Io fossi stato un compagno lo avrei preso a schiaffi nello spogliatoio. Il tacco non si fa a San Siro in quel momento”.

Chi rischia di più nel weekend delle big?

“Occhio al Torino per la Roma”.

MILAN-VERONA, PIOLI: “LEAO FA DI TUTTO…”

Impallomeni è più diplomatico

Anche Stefano Impallomeni è intervenuto a TMW Radio: Leao deve essere più costante.

L’Atalanta a che punto è?
“Sviluppa sempre tanto ma fa fatica a concretizzare. De Ketelaere sembra un altro giocatore adesso”.

Juventus contro il Sassuolo. Allegri dice che sente troppa euforia:
“Ha messo le mani avanti, ma vedo un ambiente più sereno e vicino ad Allegri. Ha un sostegno in società che è Giuntoli, con cui parlare di calcio, di campo. E poi c’è Magnanelli, che è un sostegno tecnico creativo che aiuta a superare la ‘solitudine’ di Allegri vissuta negli ultimi due anni. C’è una rosa poi che è all’altezza. Devo dire però che col Sassuolo può trovare difficoltà”.

Napoli che va a Bologna. Come la vede?
“E’ un Napoli ancora a metà. Mi aspetto che si sblocchi Osimhen, che è la spia dello stato di forma del Napoli. Per ora c’è Di Lorenzo che fa tutto, ma devono sbloccarsi alcuni giocatori”.

Milan, Pioli dice che Leao sta cercando di diventare un campione ma sta crescendo e lo difende:
“Attendiamo. Lui lo allena tutti i giorni, squadre forte come il Milan devono avere giocatori che ti trascinano. Leao è il giovane prospetto che deve prendersi certe responsabilità, deve essere più costante”.

DEL PIERO: “LEAO, LA 1O AL MILAN SIGNIFICA QUESTO!”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Leao Milan Newcastle

Ultime news

Notizie correlate