Retroscena da Lazio-Milan: la particolare rabbia di Romagnoli

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Un retroscena da Lazio-Milan che riguarda l’ex Alessio Romagnoli: le parole di Barbara Cirillo nel post partita

Dopo le forti dichiarazioni del presidente della Lazio Claudio Lotito, la giornalista inviata di DAZN Barbara Cirillo si collega dall’Olimpico per segnalare l’umore in casa biancoceleste dopo la sconfitta contro il Milan: la sua segnalazione è sulla rissa finale, che ha coinvolto in particolare Romagnoli, Thiaw e Castellanos. Indirettamente, però, anche Calabria e Immobile. Di seguito, le sue parole dalla mixed zone.

Dopo aver ricevuto la linea dalla conduttrice Giorgia Rossi, spiega:

“Confermo che non parlerà nessun’altro. L’ha fatto il presidente a nome di tutti, perché gli animi erano davvero molto caldi dopo la partita. Tutti molto nervosi. Stanno uscendo poco alla volta i calciatori, mentre Sarri è andato via durante l’intervista a Calabria. Il nervosismo l’avete visto anche in partita, dopo il fischio finale c’era tanta tensione.

“Forse Romagnoli era il più arrabbiato, continuava a dire che è una vergogna questa gara. Probabilmente è quello che sentiva maggiormente questo match. Immobile si è arrabbiato dal primo cartellino giallo in panchina. Anche Castellanos era nervoso, ha bisticciato con Thiaw. I due capitani hanno cercato di calmare gli animi, con il supporto dello staff che è corso in campo per calmarli”.

Ultime news

Notizie correlate