Lazio-Milan 0-1, corrida all’Olimpico: furiosa rissa nel finale

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Non un bello show all’Olimpico nel finale di Lazio-Milan: dopo il fischio finale si scatena una rissa

Una partita a dir poco singolare si è conclusa a Roma questa sera, con Lazio e Milan a confronto e tanti, tantissimi episodi da analizzare: tra questi anche la rissa che si è scatenata nel finale. Decisivo il gol di Noah Okafor all’88’ (0-1), che però è ben lontano da essere l’ultima emozione del match. Dopo il rosso a Pellegrini intorno all’ora di gioco, arrivano un’espulsione per Marusic e un’espulsione per Guendouzi. Biancocelesti che chiudono in 8 e che, dopo 7′ di recupero, sfogano tutta la frustrazione prima di lasciare il terreno di gioco.

Il primo a lamentarsi è Alessio Romagnoli, che associa il termine “scandalosi” più volte nei confronti degli ufficiali di gara. Poi un po’ di scorie rimaste dalla gara, con Olivier Giroud protagonista pronto a scendere in difesa dei tanti compagni verbalmente (e quasi fisicamente) aggrediti nel mischione finale. È soprattutto la panchina dei padroni di casa a scatenare la rissa, la quale in gruppo va a riversarsi interamente direttamente sul terreno di gioco contro i giocatori del Milan. Il tutto prosegue per 3-4 minuti circa, poco prima che la squadra rossonera esultasse sotto il settore ospiti occupato dalla Curva Sud.

Ultime news

Notizie correlate