Pioli, lungo battibecco post Lazio-Milan: “Ti sbagli e ti dico perché”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Un acceso dibattito nella sala conferenze dell’Olimpico: protagonisti il tecnico del Milan Stefano Pioli e un giornalista di sponda Lazio

Dopo una partita folle a Roma tra Lazio e Milan, che si è chiusa sullo 0-1 e con i biancocelesti rimasti in 8 uomini: Stefano Pioli porta a casa 3 punti, mentre Maurizio Sarri non parla a nessun microfono. L’ha fatto Lotito per tutti, ma in casa rossonera l’allenatore si fa carico delle opinioni in contrasto con la sua nel corso della conferenza.

Una in particolare, che arriva da un giornalista che esordisce così:

“Ho un’infinita stima per lei, ma mi ha un po’ deluso nell’analisi dell’espulsione di Pellegrini. Non perché lei potesse fare qualcosa, ma quello è un gesto palesemente antisportivo. C’è Castellanos colpito al volto…”.

Pioli: “Non sono d’accordo. Perché? No, assolutamente. Christian non ha letto la situazione. Perché Pellegrini non prende la palla e la butta fuori? Pensi che Christian sia stato antisportivo? Ti sbagli”.

Giornalista: “Credo lo pensino tutti quelli che vedono le immagini”.

Pioli: “Per me si sbagliano. Ho una mia opinione, tu ti tieni la tua. Ci mancherebbe. Io la rispetto, ma non sono d’accordo”.

Giornalista: “Lei è una brava persona…”.

Pioli: “Non è questione di essere brave persone, in quel momento sul campo Christian ha fatto quel che doveva fare, secondo me. Lui ha rispettato il regolamento”.

Giornalista: “Il regolamento sì, ma la sportività no. Mi dispiace, mister”.

Pioli: “Non sono d’accordo”.

Ultime news

Notizie correlate