Lazio-Milan, Rocchi: “Di Bello mi ha messaggiato, si è reso conto”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il designatore Gianluca Rocchi riporta il sentimento di Marco Di Bello dopo la brutta prestazione in Lazio-Milan: la confessione a Open VAR

C’era tanta curiosità attorno alle dichiarazioni che avrebbe rilasciato il designatore AIA Gianluca Rocchi sul giudizio alla direzione di Marco Di Bello di Lazio-Milan. Ieri sera, nel corso di Open VAR a DAZN, ha affrontato il tema.

Queste le sue parole sul post partita:

“Ho letto un po’ di cose in questi giorni che, chiaramente, non sono state tenere nei confronti di Marco Di Bello. Non è semplice quando una partita finisce con una squadra in 8. Senza nascondervi niente, la mattina dopo mi ha scritto un messaggio. Diceva che gli dispiace, che gli rincresce per la situazione e che poteva fare meglio. A me spiace quando vedo aggressioni mediatiche all’arbitro di turno, come se non si rendesse conto di quel che ha fatto. Lui è mortificato perché sa di aver fatto una prestazione che poteva essere decisamente migliore”.

“Sono previsti provvedimenti?”, chiede il conduttore Marco Cattaneo.

“Sai, io mando fuori quelli che stanno un pochino meglio. Quelli che non stanno tanto bene li lascio più tranquilli. Dobbiamo recuperarlo il prima possibile, non è che possiamo lasciarli indietro”.

Ultime news

Notizie correlate