La Lazio cambia verso il Milan: così Sarri può sorprendere Pioli

I più letti

Lazio-Milan si avvicina e con lei il tempo delle scelte: Sarri costretto a stravolgere l’undici iniziale con un turnover quasi obbligato

Lazio e Milan apriranno la 27^ giornata di Serie A con l’anticipo del venerdì sera. Maurizio Sarri e Stefano Pioli studiano le mosse utili per portare a casa punti pesanti contro una diretta concorrente per un posto in Champions League. Mentre Pioli trova “due nuovi titolari, l tecnico della Lazio va verso un turnover massiccio contro il Milan, anticipa il Messaggero, anche per rispondere alle critiche della società sulla sua gestione della rosa. Il canovaccio è il solito: Sarri contestato per utilizzare spesso gli stessi undici titolari al netto di infortuni e squalifiche. Spiegato anche così il rendimento altalenante della squadra della capitale. Da inizio anno, continua il quotidiano capitolino, nove “prescelti” non riposano praticamente mai: Provedel, Zaccagni, Immobile, Lazzari, Romagnoli, Luis Alberto, Guendouzi, Felipe Anderson e Marusic. Se a disposizione sempre in campo. Adesso il turnover è praticamente obbligato.

Sarri e le critiche sulla gestione della rosa: le parole di Lotito

L’ultima sconfitta contro la Fiorentina, con una Lazio completamente a corto di energie per tutta la seconda frazione, ha fatto riemergere i soliti problemi per Maurizio Sarri. L’infermeria, oggi si è quasi svuotata, ma restano tre fantasmi nell’organico biancoceleste: Pellegrini, Kamada e Castellanos sono spariti dai radar. Lotito spinge per il turnover, anche in vista del ritorno di Champions contro il Bayern Monaco e contesta al suo tecnico la gestione non ottimale della rosa. Queste le sue parole: “Lui e i giocatori si assumano le loro responsabilità senza trovare sempre alibi. Non c’entra nulla il mercato con il ko contro la Fiorentina e gli altri nove di questo campionato“.

Ultime news

Notizie correlate