L’agronomo di San Siro svela i retroscena sul terreno di gioco