La moviola di Milan-Juve sui giornali: due rigori?

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Nonostante le poche emozioni, rimane qualche dubbio da entrambe le parti sulla conduzione di gara da parte di Di Bello.

Gazzetta dello Sport 6 a Di Bello: “Due situazioni d’area che possono lasciare dubbi ma sulle quali non ha dubbi, anche per le direttive della CAN contro i “rigorini”. Non è rigore il contatto Alex Sandro-Calabria e così il colpo del piede sul polpaccio di Morata da parte di Messias“.
Sulla gestione dei cartellini, invece “meno bene, ne mancano tre per coerenza di situazione di gioco“.

Tuttosport boccia totalmente l’operato dell’arbitro con un 4.5: “Suggeriamo, in tempi brevi, un ripassino facile facile ma intenso sui falli tattici. Troppe ripartenze bloccate, da entrambe le squadre, senza un cartellino se non quello a Leao in avvio di partita. E sbagli aanche in area, forse su Calabria, sicuramente su Morata“.

Anche il Corriere dello Sport è critico, voto 5: “Incide, e non poco, sulla partita. Oltre a perdersi falli e gialli (metro incomprensibile, chiedere a chi andava in ripartenza per le referenze), ignora un netto contatto di Messias su Morata in area Milan che meritava il rigore, mentre fa solo scattare gli allarmi il corpo a corpo Alex Sandro-Calabria dopo 3 minuti“.

photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate