Kvaratskhelia: “È inutile che mi studiate, non vi potrà mai essere utile”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Khvicha Kvaratskhelia, attaccante del Napoli e incredibile rivelazione di questa stagione di Serie A, ha parlato in esclusiva ai microfoni di DAZN (speciale DAZN Heroes) raccontandosi tra passato, presente e futuro.

Kvaratskhelia è tra i più forti d’Europa?
“Sono ancora lontano da questa definizione ma farò il possibile per poterla confermare. Non mi aspettavo tutto questo, è difficile pensare che da un paese così piccolo si possa arrivare a giocare in una squadra così grande. Giocare in un club rinominato come il Napoli era il mio sogno, tuttavia ho ancora tanti obiettivi prefissati da raggiungere”.

Sul difensore più difficile affrontato finora
“Difensore più difficile affrontato finora? Non saprei scegliere tra i tanti, sicuramente è molto difficile affrontare Di Lorenzo in allenamento, lui è veramente un grande difensore. Fortissimo, è davvero un ottimo calciatore. Io lavoro molto su me stesso, cerco delle giocate e soluzioni nuove per migliorarmi e diventare sempre più imprevedibile. Se Di Lorenzo andrà via ed in futuro racconterà cose di me saranno già vecchie e superate”.

LEGGI QUI ANCHE   -MARCO SIMONE: “GIROUD SEGNA COME ME? CHE EMOZIONE SENTIRLO!”-

Ronaldo o Messi?
“Il 77 non ha nessuna connessione diretta, il 7 è il mio numero preferito, oltre ad essere il numero di Cristiano, per questo ho scelto il 77. Per quanto riguarda il dualismo tra Ronaldo e Messi ho sempre detto che è molto difficile il confronto tra loro, apprezzo molto il portoghese perché avere un avversario come Messi per così tanto tempo è molto complesso. L’argentino è un calciatore fantastico ed è un piacere vederlo giocare ma il mio idolo è Cristiano Ronaldo”.

Il giocatore preferito da Kvaratskhelia
“Mio padre era un calciatore e credo che l’amore per il calcio me l’abbia trasmesso lui, ci giocavo da sempre perché mi piaceva. Quando ero piccolo il mio giocatore preferito era Guti, lo guardavo sempre e ammiravo il suo modo di giocare, quando lo seguivo era già grande e infatti lasciò dopo poco il calcio. Quando ero alla Dinamo arrivarono degli allenatori spagnoli grazie ai quali imparavamo un sacco di cose nuove, ancora oggi l’accademia della Dinamo Tbilisi è all’avanguardia. Grazie all’insegnamento dei tecnici spagnoli abbiamo imparato molto a livello tecnico e tattico”.

Sul rapporto con Spalletti
“Quando l’allenatore ti dice qualcosa devi lavorarci su, questo è il suo ruolo ed ogni calciatore deve imparare dagli insegnamenti del proprio allenatore. Il rapporto con mister Spalletti è molto bello, è una persona molto aperta. Non riesco a scegliere un calciatore tra tutti con cui vado più d’accordo, sono tutti bravissimi e tutti hanno un bel rapporto tra loro come se fossimo una grande famiglia. Tutti quanti hanno avuto un ruolo importante quando sono arrivato, mi hanno accolto molto bene e non me l’aspettavo”.

LEGGI QUI ANCHE   -MILAN-LEAO, SVOLTA PER IL RINNOVO! NUOVA SUPER OFFERTA ROSSONERA-

Kvaratskhelia sulla tecnica e sulle giocate
“Non ho una giocata preferita, molto dipende dalla situazione, non riesco a sceglierne una in particolare. Non puoi allenarti a fare i tunnel, sono cose per cui non ci si deve allenare, valuto se il tunnel è un modo per superare un giocatore o in quell’occasione è la scelta migliore e se tutte le condizioni lo permettono. Dribbling? Non sono cose che si imparano guardando video, non sono cose che impari in allenamento. Tutto ciò che studieranno e analizzeranno di me non gli potrà mai essere utile. Lavoro molto su me stesso, cerco e provo sempre nuove giocate e soluzioni per diventare ancora più imprevedibile”.

Kvaratskhelia sullo scudetto
“Non sono scaramantico. Scudetto? Abbiamo ancora tanto tempo e tante altre partite da giocare, ogni sfida è fondamentale e faremo di tutto per raggiungere questo traguardo. Credo nella vittoria del titolo! Ogni volta che scendiamo in campo lo facciamo per vincere”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Kvicha Kvaratkshelia

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate