Krunic-Milan, via libera alla cessione. Ma non sarà l’unico

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Rade Krunic lascerà il Milan a gennaio, ma potrebbe non essere l’unico: le ultime su Traoré, Romero e Caldara

Il Milan si prepara ad una sessione molto attiva di calciomercato di riparazione. La grave emergenza infortuni che attanaglia i rossoneri da mesi costringerà la società di via Aldo Rossi ad intervenire probabilmente più di quanto non avrebbero voluto per rimpolpare la rosa a stagione in corso. Il mese di gennaio, però, sarà anche l’occasione per fare alcune uscite. Su tutti la cessione numero uno dovrebbe essere quella di Rade Krunic. Il bosniaco, già seguito fin dall’estate soprattutto dalla Turchia, ha ricevuto il via libera per la cessione ed è scivolato, anche e soprattutto per questo, ai margini del progetto rossonero. Sulle colonne di calciomercato.com, Daniele Longo ha fatto il punto sull’addio di Krunic e in generale sulle altre operazioni che potrebbe condurre il Milan in uscita.

KRUNIC SALUTA IL MILAN: SONO 3 I MOTIVI DIETRO LA ROTTURA COL CLUB

Krunic in uscita, ma servono almeno 4 milioni di euro

Il Milan sta lavorando per rinforzarsi, ma anche per lasciar partire i giocatori scontenti. L’esempio più lampante di ciò è Rade Krunic. Il centrocampista ex Empoli ha ricevuto l’ok per la cessione, nonostante l’infortunio di Pobega e l’assenza per più di un mese di Bennacer, impegnato con la sua Algeria in Coppa d’Africa. Krunic piace a diversi club, su tutti il Fenerbahce, che già in estate aveva tentato di strapparlo ai rossoneri. Avuto il via libera dalla società, ora spetta all’entourage del bosniaco far pervenire un’offerta sul tavolo del Milan, che però non dovrà essere inferiore, secondo Longo, ai 4 milioni di euro.

MILAN, ECCO QUANDO SARÀ DISPONIBILE GABBIA: C’È LA DATA

Altre uscite?

Quella di Krunic non dovrebbe essere l’unica uscita del prossimo mese di gennaio. Un forte indiziato a partire, in prestito, è Chaka Traoré. Il classe 2004 fatica a trovare spazio in prima squadra ed è stato in più occasioni aggregato alla Primavera. Il Milan vorrebbe mandarlo all’estero per farlo crescere. Inzialmente, il club aveva un’idea simile anche per Luka Romero. Il Milan, però, dovrà fare a meno anche di Samuel Chukwueze per un periodo, dato che anche il nigeriano, come Bennacer, sarà impegnato in Coppa d’Africa. Per questo sembra che ora i rossoneri siano intenzionati a tenerlo fino a fine stagione per fare di lui il vero e proprio vice-Pulisic, quantomeno per il mese di gennaio. L’ultimo nome caldo è quello di Mattia Caldara, attualmente infortunato e fuori dal progetto Milan. I rossoneri sperano che i suoi agenti possano trovargli una sistemazione. Se così non sarà, il difensore lascerà Milano a giugno da svincolato, dato che tra 6 mesi scadrà il suo contratto.

“MILAN, GABBIA È QUELLO GIUSTO! TI DARÀ QUALITÀ”: FILIPPO GALLI DICE SÌ

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate