L’ex Cagliari sospeso dal Tribunale Antidoping: l’accaduto

0 cuori rossoneri

L’ex calciatore di Cagliari, Inter e Lazio, Keita Balde, è stato sospeso dal Tribunale Nazionale Antidoping  per violazione di procedura.

LEGGI QUI LE CONSIDERAZIONI DEL GIORNALISTA SULL’ESCLUSIONE DI CALABRIA DALLA NAZIONALE

Un’ultima ora da incubo per il calciatore senegalese che dovrà fermare la sua esperienza in Russia con lo Spartak Mosca per 90 giorni a causa delle procedure svolta durante la scorsa stagione al termine di Udinese- Cagliari.  A rendere nota la sospensione è stata la P&P Sport Management S.A.M., l’agenzia che il calciatore, con il seguente il comunicato:

“Il calciatore Keita Balde è stato sospeso dal Tribunale Nazionale Antidoping per 90 giorni per violazione del protocollo di un test antidoping, in occasione della gara Udinese-Cagliari 5-1 del 3 aprile 2022. È importante sottolineare ed evidenziare che il risultato del test di Keita Balde è negativo, quindi chiaramente nessuna sostanza vietata è stata rintracciata nel corso delle analisi. La presunta violazione riguarda solo ed esclusivamente il protocollo del test“.

Il calciatore dunque non è risultato positivo a nessuna sostanza, ma la procedura svolta in maniera errata gli costerà molto caro: la sanzione, valida in tutta il mondo, durerà fino al 5 dicembre. Vedremo dunque Keita non prima del 2023.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live