Kamada vede la Serie A, ma non il Milan: l’affare può chiudersi a breve

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Milan, Kamada non aspetta più! L’affare a parametro zero può chiudersi altrove

Fino a qualche settimana fa, Daichi Kamada sembrava davvero vicino a vestire la maglia del Milan nella prossima stagione. Dopo aver dialogato per lungo tempo con Paolo Maldini e Frederic Massara, Kamada si vedeva già al Milan nel 2023/2024. Soprattutto perché, in scadenza di contratto, alla dirigenza sarebbe bastato l’accordo con il giocatore ormai non più in forza all’Eintracht di Francoforte. Poi, virati gli obiettivi di mercato, l’affare per il giapponese è rimasto in stand-by. Prima la cessione di Tonali, poi (soprattutto) uno slot per calciatori extracomunitari occupato da Ruben Loftus-Cheek: i giorni passavano e nel mentre Kamada aspettava il Milan. Ad oggi, i rossoneri non hanno ancora mai veramente affondato il colpo per ufficializzare il nuovo arrivo dello svincolato. Allora, altri club iniziano a farci un pensiero.

Milan, Kamada va alla Roma?

Soprattutto la Roma di José Mourinho, che nell’ultimo periodo ha capito di avere ben poche speranze di riportare a casa il prodotto del settore giovanile Davide Frattesi. Acquisito il 30% della sua cessione all’Inter, però, potrà concentrarsi su altri colpi. Ma il primo, appunto, non costituirebbe una spesa. Secondo Calciomercato.com, la Roma ha già iniziato a puntare il vecchio obiettivo del Milan Kamada, fiutando la possibilità di farsi carico di un ingaggio sostenibile (inferiore ai 2.5 milioni di euro) e di un giocatore valido. Inoltre, la possibilità di avere una spinta per il brand in Asia alletta molto la società giallorossa. La testata online scrive che l’affare potrebbe anche chiudersi a breve. Per quanto riguarda il Milan, in questo momento, in rosa sono presenti 6 giocatori extracomunitari: il portiere colombiano Devis Vasquez, il difensore inglese Fikayo Tomori, i centrocampisti Rade Krunic e Ruben Loftus-Cheek, l’esterno brasiliano Junior Messias e l’attaccante serbo Marko Lazetic. Per l’ultimo disponibile, al netto di un’eventuale cessione dei citati, il club vuole aspettare l’evolversi della trattativa Samuel Chukwueze.

Due motivi per convincersi

Quasi sfumata la possibilità Milan, Kamada può esplorare nuovi lidi anche grazie a qualche conoscenza. In particolare, il sito scrive che il primo sostenitore del giapponese è l’allenatore della Roma José Mourinho, che è convinto di poterlo impiegare come mezzala o al fianco di Bryan Cristante come fatto con Mkhitaryan un anno fa. Il secondo è l’ex compagno Evan N’Dicka, anche lui a lungo corteggiato dal Milan e poi finito nella capitale per l’intesa presto raggiunta con il club giallorosso. In queste ore, infatti, i contatti tra il giocatore e la societàsi sono intensificati in anche grazie all’amicizia dell’ex Eintracht con il difensore francese.

ARTICOLI CORRELATI, NOTIZIE MILAN E NEWS MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

kamada milan

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate